Indie-eye – VIDEOCLIP – Storia e Critica dei Video Musicali

Makan Ashgvari musicista Iraniano tra folk locale e contaminazioni blues introdurrà la serata d'apertura del Middle East Now! con una performance, tutti i dettagli 

Di

Sarà Makan Ashgvari ad aprire il Middle East Now! poco prima che lo schermo sia riempito dalle immagini di Degradè, il film d’esordio di Tarzan & Arab Abunasser che aprirà ufficialmente la selezione cinematografica del festival. Asghvari vive a Tehran e dopo un apprendistato con numerose rock band e musicisti Jazz ha avviato il suo progetto solista, passando dall’elettronica “portabile” a forme più condivise legate alla musica folk di derivazione acustica. La scelta del Middle East è pertinentissima se si considera che nella sua musica Ashgvari fonde folk, blues e influenze della tradizione americana con un gusto mediorientale che gli consente di passare agilmente dal Farsi all’inglese. Musica apolide e centrifuga quindi, aperta verso il mondo.

Makan Ashgvari suona la chitarra, il piano e la fisarmonica per accompagnare la sua magnifica voce, con il supporto di un laptop per piccole e suggestive contaminazioni.

Assolutamente da non perdere l’appuntamento per domani 5 aprile 2016 presso il Cinema Odeon di Firenze con l’apertura del Middle East Now! dove oltre all’ottimo cinema proposto sarà possibile assistere alla performance di questo straordinario musicista.

Middle East Now!  è il festival internazionale di cinema, documentari, arte contemporanea, musica, incontri, eventi dai paesi mediorientali e dal Nord Africa che si svolge a Firenze, quest’anno dal 5 al 10 aprile 2016, cercalo su Facebook.

Makan Ashgvari – Libertango (in Farsi)

 

Michele Faggi

Michele Faggi

Michele Faggi è un videomaker e un Giornalista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Toscana. Si occupa da anni di formazione e content management. È un esperto di storia del videoclip ed è un critico cinematografico regolarmente iscritto al SNCCI. Scrive anche di musica e colonne sonore. Ha pubblicato volumi su cinema e new media.