Indie-eye – VIDEOCLIP – Storia e Critica dei Video Musicali

Bradley "GMUNK" Munkowitz realizza il nuovo video per Tycho completamente al buio e utilizzando un'innovativa tecnica ad infrarossi 

Di

Bradley “GMUNK” Munkowitz dirige il video di “See” per Tycho, brano estratto dal recente full lenght “Awake” pubblicato recentemente da Ghostly International. La tecnica utilizzata è quella della fotografia ad infrarossi. Nella clip i corpi sembrano costituiti da una mappa delle stelle, effetto reso possibile dall’utilizzo dal trasmettitore ad infrarossi di un XBox Kinect utilizzato per proiettare sulla band una serie di punti, ripresi successivamente con una RED camera modificata, in grado di catturare la luce che  non è visibile a occhio nudo. Il procedimento è simile a quello di una renderizzazione tridimensionale di punti. La performance è stata filmata al buio tanto che i componenti del gruppo non erano in grado di vedersi tra di loro nè di percepire i movimenti della macchina da presa.

Munkowitz, che si occupa di motion graphics da circa dieci anni, è l’autore dei dodici minuti di immagini olografiche ideate per “Tron Legacy”.

Bradley G Munkowitz in rete

 

Michele Faggi

Michele Faggi

Michele Faggi è un videomaker e un Giornalista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Toscana. Si occupa da anni di formazione e content management. È un esperto di storia del videoclip ed è un critico cinematografico regolarmente iscritto al SNCCI. Scrive anche di musica e colonne sonore. Ha pubblicato volumi su cinema e new media.