Indie-eye – VIDEOCLIP – Storia e Critica dei Video Musicali

Il geniale David Wilson dirige il nuovo video di Hercules & Love Affair interpretato insieme a John Grant 

Di

David Wilson non ha paura di sperimentare, nella sua prolifica e velocissima carriera di videomaker, ha realizzato video per artisti tra i più disparati, da The Maccabees passando per David Guetta, fino a Tame Impala, Arctic Monkeys, e molti altri. In ogni caso, l’autore nato nello Yorkshire, cresciuto in mezza Inghilterra e adesso attivo a Los Angeles, ha utilizzato formati e stili diversissimi, mantenendo come costante un’idea di trasformazione del corpo e dello spazio, molto precisa. È il caso del piano sequenza rigorosissimo nel bel video di “You Don’t Know How Lucky You Are” realizzato per Keaton Henson oppure dell’animazione “infinita” per Pelican di The Maccabees, o ancora la trasformazione continua del tratto in “Do i wanna know” realizzato per gli Arctic Monkeys. Il nuovo video realizzato per “I try to talk to you” di Hercules & Love Affair + John Grant è stato commissionato da SSENSE and System Mag, girato in collaborazione con lo style designing di Simon Robins, e include la Spring Collection di Alexander Wang degli Acne Studios. Il video è un incredibile scontro di corpi performativi, che cambia set, punto di vista, illuminazione, sfondi, con un senso del movimento che non è semplicemente la relazione tra performing arts e video che si vede sempre più spesso nelle produzioni promozionali più recenti, ma una complessa relazione tra questi elementi e la gestione di un set come una parete da sfondare ad libitum, un occhio che si muove e che cambia continuamente il senso di quello che stiamo guardando; il motore delle motion graphics, visibile o invisibile,  che modifica l’atto del vedere.

David Wilson in rete

 

Michele Faggi

Michele Faggi

Michele Faggi è un videomaker e un Giornalista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Toscana. Si occupa da anni di formazione e content management. È un esperto di storia del videoclip ed è un critico cinematografico regolarmente iscritto al SNCCI. Scrive anche di musica e colonne sonore. Ha pubblicato volumi su cinema e new media.