Indie-eye – VIDEOCLIP – Testata Giornalistica di Musica & Immagini

Cristina Donà, Elisa Biagini; Francesco di Bella, Guido Catalano; Longega & Teodorani, Roberto Dellera. Sono alcuni dei nomi, tra poesia e musica, che allieteranno le serate del festival "L'importanza di essere piccoli" sull'appennino Tosco-Emiliano dal 3 al 6 agosto 

Di

È la prima volta che Cristina Donà e la poetessa Elisa Biagini condividono il palco. La poetessa fiorentina dialogherà attraverso la sua poesia con le parole di Paul Celan ed Emily Dickinson. Seguirà il live acustico di Cristina Donà (ascolta l’intervista telefonica su indie-eye), accompagnata da Saverio Lanza, produttore dell’ultimo Così Vicini, multistrumentista e parte del progetto Pastis insieme al fratello Marco.

Il tutto lunedi 3 agosto presso il castello neogotico Manservisi di Castelluccio (Porretta Terme) dentro il grande parco adornato da alberi secolari.

Ma è solo l’inizio di “L’importanza di essere piccoli”, festival che si svolgerà nelle valli, nelle pievi, nei castelli, nei borghi dell’Appennino tosco-emiliano. Si prosegue martedi 4 agosto presso i campi del circolo culturale ippico Scaialbengo di Castel di Casio con Francesco Di Bella e Guido Catalano, in una nuova fusione tra musica e poesia. Guido Catalano autore di “Ti amo ma posso spiegarti” e “Piuttosto che morire m’ammazzo” raccolte pubblicate per i tipi di Miraggi Edizioni. Francesco Di Bella, dopo l’allontanamento dai 24 Grana, si è congedato dai suoni punk in una dimensione più intima e cantautorale, basta pensare al recente duetto con Giorgia Del Mese. Ecco quindi Francesco Di Bella & Ballads Cafè che accompagnerà gli spettatori di “L’importanza di essere piccoli”

Mercoledì 5 sarà il turno del poeta veneto Longega e la romagnola Teodorani con una lettura sulla musicalità della parola presso il borgo di Castagno di Piteccio. La serata troverà degna conclusione con il live di Roberto Dellera (guarda la video intervista su indie-eye) , bassista degli Afterhours, che dopo “Colonna sonora originale” torna con il nuovo “Stare bene è pericoloso”tra musica popolare e rock’n’roll.

Ultimo appuntamento della rassegna giovedì 6 agosto presso la pieve romanica della Rocca di Roffeno. Il luogo ospiterà le letture di Emilio Rentocchini, di Sassuolo (Modena); poeta dialettale. Sarà l’omaggio ai grandi autori e compositori italiani  fatto da Diodato a chiudere la parte musicale del festival. “A Ritrovar Bellezza” è il disco che contiene questi omaggi e che saranno proposti dal vivo a “L’importanza di essere piccoli”

Ma il festival non è solo questo, perché come ogni anno proporrà creazioni artigianali che hanno realizzato opere per quest’occasione: borse in lino e cotone cucite a mano, abbinate a una chiocciolina di stoffa imbottita che riprende il tema dell’immagine di questa V edizione sono la proposta di Carohandmade. Ci saranno anche i  ‘miniquadri’ di Cifone, al secolo Simone De Berardinis e i taccuini cuciti a mano della ditta artigiana 13sedicesimi di Torino.

Per informazioni dettagliate: L’importanza di essere piccoli su Facebook