martedì, Settembre 22, 2020

Massimo Zamboni & Angela Baraldi – Un’infinita Compressione Precede lo Scoppio

Da un paio d’anni a questa parte i nemici/amici Giovanni Lindo Ferretti e Massimo Zamboni sembrano aver intrapreso una guerra non dichiarata per appurare chi debba raccogliere la gloriosa eredità dei CCCP . Entrambi gli artisti si sono imbarcati in lunghi tour celebrativi, nel corso dei quali il materiale dei CCCP/CSI viene riletto a partire da prospettive diametralmente opposte. Giovanni, In Concerto a Cuor Contento, si circonda di sodali a basso profilo e finisce per raccontare soprattutto sé stesso, oscurando con la propria ingombrante presenza la pur significativa storia del gruppo. Massimo, al contrario, si affianca a donne di un certo spessore: ieri Nada e oggi – a seguito del recente Solo una Terapia: dai CCCP all’estinzioneAngela Baraldi. Nel caso di Zamboni i riflettori sono puntati sulle composizioni e non sul personaggio, in accordo alla personalità schiva che sempre ha contraddistinto il chitarrista Emiliano. Ma nemmeno così la riesumazione è al riparo da possibili effetti collaterali. Benché nessuna delle artiste/interpreti summenzionate sia proprio l’ultima arrivata, sentirle cantare dal vivo determinate parole sembra quasi allargare il consistente spazio vuoto lasciato dal Ferretti. La cui assenza, nella cornice dell’intera operazione, pesa eccome. Decidere quale situazione rappresenti il male minore è una problematica complessa, almeno quanto appurare se sia nato prima l’uovo o la gallina. Per tornare all’ambito che più ci compete, limitiamoci a dire che l’ultima fatica in studio di Massimo Zamboni (in cui la Baraldi è nuovamente coinvolta) suscita le medesime perplessità della prova live. Chiariamoci, il materiale proposto non difetta certo in termini di qualità. Dagli umori Portishead di Vorremmo Esserci e Parlare Non Toccare, fino al rock prepotentemente elettrico di Lamenti, musica e parole svolgono egregiamente il loro compito. Ma i brani citati, ed ancora più le litanie Fine, Che Farai ed In Rotta, portano impresso a fuoco il marchio di fabbrica di Ferretti. Metrica, intonazione, scansione delle frasi, sembrano mutuate direttamente da Linea Gotica e sono inconfutabilmente le stesse che hanno fatto la fortuna di Lindo all’epoca dei CSI. Anche in questo caso, dunque, il grande assente si dimostra la personalità dominante e finisce per ridurre la Baraldi ad un suo corrispettivo al femminile. Al contrario di quanto si potrebbe pensare, ciò non significa affatto che lo stile di Zamboni sia plasmato su quello di Ferretti. Stando a quanto sostiene il chitarrista, Che farai è stata scritta circa quindici anni fa, quando i CSI erano vivi e vegeti e scalavano i piani alti delle classifiche italiane. Ed è noto come i testi di alcuni brani celebri del repertorio CCCP (Io Sto Bene, Noia e – dopo aver ascoltato Fallimentare – verrebbe da pensare anche Huligani Dangereux) siano da attribuirsi alla penna del solo Zamboni. Ma, in un modo o nell’altro, Lindo è riuscito a far proprie anche le parole di cui era mero interprete, tanto che il frasario CCCP/CSI è irrimediabilmente legato alla sua figura. Per questa ragione, Massimo riuscirà ad affrancarsi del tutto da un passato decisamente ingombrante solo quando le sue interpreti e collaboratrici saranno in grado di prendere le distanze da certi vezzi vocali eccessivamente Ferrettiani. In questo senso gli esempi ci sono, e dimostrano come il sodalizio con la Baraldi possa portare buoni frutti: Sbrai è puro punk Emiliano che – pur riallacciandosi al modello Rozzemilia/Matrilineare – valorizza al meglio la personalità della cantante, mentre la lugubre Ad Ora Incerta richiama le migliori prove con Nada. Oggi come non mai, è una questione di qualità.

Federico Fragasso
Federico Fragasso
Federico Fragasso è giornalista free-lance, non-musicista, ascoltatore, spettatore, stratega obliquo, esegeta del rumore bianco
Articolo precedenteEterea Post Bong Band – BIOS
Articolo successivoIndie-eye si rifà l’orlo

ARTICOLI SIMILI

INDIE-EYE SHOWREEL

i più visti

VIDEOCLIP

Rolo Tomassi – Party Wounds, il video

Charlotte Knight dirige il nuovo video per Rolo Tomassi, Party Wounds

Parola Vera ft. Inoki – Slang & Tattoo: il videoclip di CPDSGNJOINT

Slang & Tattoo, il nuovo singolo di Parola Vera e il video realizzato da CPDSGNJOINT. Brano autobiografico con il featuring di Inoki. I tatuaggi, segni e cicatrici di vita, costruiscono un dialogo con le tracce della suburbia diventando linguaggio adatto a raccontare la strada. Proprio con essa si stabilisce una continuità tangibile. 

St. Vincent – Digital Witness: il video di Chino Moya

Il nuovo video di St. Vincent per il singolo "Digital Witness" è diretto dal geniale Chino Moya ed è un ennesimo viaggio nelle città impossibili, per l'autore di origini spagnole

Angel olsen – Hi-five – il video diretto da Zia Anger

Bellissimo video di Zia Anger diretto per Angel Olsen, Hi-five è una strana fantascienza declinata al passato

Settembre, lenzuola blu. Il video di Angela Cicchetti e Ivan Imperiali

I Settembre, ovvero Angela Cicchetti e Ivan Imperiali, auto-realizzano il video di "Lenzuola Blu"

INDIE-EYE SU YOUTUBE

TOP NEWS

IRuna – Fuori Tempo, il videoclip di Maurizio Montesi

Fuori Tempo, la contagiosa danza di IRuna per le strade di Roma nel bel video di Maurizio Montesi.

The Fall – Imperial Wax Solvent – il doppio vinile limitato esce ad ottobre

Imperial Wax Solvent è lo splendido album dei The Fall pubblicato nel 2008. Cherry Red lo ripubblica in doppio vinile, includendo la versione scartata dal mix conclusivo. Imperdibile

Iggy And The Stooges – “You think you’re bad, Man?” – Cinque live inediti. Il box da collezione

"You think you're bad, Man?" è il nuovo box da collezione con 5 cd che include cinque live inediti di Iggy and The Stooges del periodo "Raw Power"

Dj Gengis, Un’altra Brasca: il videoclip d’animazione di Racoon Studio

Racoon Studio realizza il nuovo video d'animazione per Dj Gengis

Bon Iver – AUATC, il videoclip di Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson

Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson, premiatissimi art director per Bon Iver, realizzano il nuovo video per AUATC a fini benefici.

ECONTENT AWARD 2015