giovedì, Settembre 24, 2020

Nextech Festival – L’ultima serata ha sancito il ritorno della rave nation. Set di Vitalic, Gary Beck e Ben Sims

Per chi ancora non se ne fosse accorto, la rave nation è pronta a tornare e a colonizzare il mondo intero. Il Nextech 2014 di Firenze, conclusosi nella serata del 13 settembre, ha sancito il ritorno degli anni ’90 in pieno stile, con buona pace di chi puntava a traguardi inauditi nella musica elettronica. La Fortezza da Basso, cornice ideale di uno spettacolo stroboscopico, ha ospitato la bellezza di 5 djs: in ordine di apparizionae Teo Naddi b2b Draft, Vitalic, Gary Beck, Karenn e Ben Sims.

Dalle 20 fino alle 4 del giorno successivo, il paradiso dei ravers si è materializzato vicino alla Stazione Santa Maria Novella. Alle istanze postmoderne di Vitalic, con il suo french touch che picchiava con un martello, l’inglese Gary Beck ha risposto con bassi a palla e pedalare, mettendo sottotraccia la melodia. Il tripudio della techno nasce qui. E non è un caso ritrovare indossate dagli spettatori le maglie da gioco da basket (e per chi non ne era in possesso, anche quelle da calcio erano lo stesso valevoli), gli occhiali a specchio dalla montatura fluo, capelli tinti di varie foggie, il purista e lo skinhead, i tamarri e i paninari, giovani e vecchi, e potrei continuare ancora come in una canzone di Jovanotti. Mancava solo un grosso smile piombato nel maxischermo di spalle al dj, ma fortunatamente le belle grafiche allucinogene condivano il tutto. Da non sottovalutare l’ambito sicurezza: evitare le risse è il problema principale, ma anche evitare le code ai bagni e l’introduzione di oggetti pericolosi. Finalmente si pensa anche in Italia che ogni manifestazione musicale in grande stile come si deve debba avere una risposta dal punto di vista della sicurezza che sia all’altezza del numero di partecipanti.

Torniamo alla musica. L’esplosione di colori è nata con Vitalic: l’attenzione ai vari strumenti utilizzati è massima. Piano e tastiere su tutti, legati ai synth rimaneggiati su molti effetti. Un’introduzione ai rave che meritava attenzione, per un headliner che ha affascinato l’ultimo decennio con i suoi pezzi: Poison Lips, Stamina, Poney Part 1 e la più conosciuta Second Lives.

C’è un ma: la platea, a causa dell’orario, si è triplicata con i bassi di Gary Beck, ha fatto faville sulla dark-wave sintetica di Karenn e il vero popolo degli after ha continuato fino alla chiusura con Ben Sims (che per inciso non ci va leggero nemmeno po’). Un’ondata di professionisti che non hanno ancora fatto la storia ma che sono il nuovo che si consolida.

Insomma, la festa è di casa al Nextech. Una festa pesante, alchemica, colorata e vibrante. Rendiamo merito al pubblico che al posto delle canzonette sia così appassionato dei bassi techno e della scena elettronica attuale.

Elia Billero
Elia Billero
Elia Billero vive vicino Pisa, è laureato in Scienze Politiche (indirizzo Comunicazione Media e Giornalismo), scrive di dischi e concerti per Indie-eye e gestisce altri siti.

ARTICOLI SIMILI

INDIE-EYE SHOWREEL

i più visti

VIDEOCLIP

Foals – Exits – il video diretto da Albert Moya e prodotto da CANADA

Albert Moya, giovane autore catalano di talento rappresentato dalla casa di produzione spagnola CANADA, realizza uno splendido video per il ritorno dei Foals. Exits è una bellissima lezione di videomaking di scuola anti-narrativa, ma che segue al contrario una risonanza precisa con lo storytelling delle liriche.

Roberto Villa, sarà indie-eye a ospitare l’anteprima di “Torbido”, il video diretto da Christoph Brehme

Roberto Villa esce dietro il moniker "Villa" con "Torbido", secondo singolo per L'Amore mio non muore. Il brano è anche un videoclip diretto dal talentuoso animatore tedesco Christoph Brehme, che presto presenteremo in anteprima su indie-eye Videoclip. I dettagli

Cass McCombs – Brighter! il video con Karen Black diretto da Stephen Eckelberry

Vita, memoria e cinema tra le fiamme nel bellissimo video diretto da Stephen Eckelberry con le immagini e la voce di Karen Black

Fabrizio Cammarata – Come And Leave A Rose, il videoclip di Manuela Di Pisa

Nuovo video per la regista palermitana Manuela Di Pisa, realizzato per Fabrizio Cammarata

Sergio Caputo: a bazzicare il lungomare, la clip live in esclusiva su indie-eye

Sergio Caputo regala un minilive ai lettori di indie-eye, in attesa del suo concerto all'Obihall di Firenze

INDIE-EYE SU YOUTUBE

TOP NEWS

IRuna – Fuori Tempo, il videoclip di Maurizio Montesi

Fuori Tempo, la contagiosa danza di IRuna per le strade di Roma nel bel video di Maurizio Montesi.

The Fall – Imperial Wax Solvent – il doppio vinile limitato esce ad ottobre

Imperial Wax Solvent è lo splendido album dei The Fall pubblicato nel 2008. Cherry Red lo ripubblica in doppio vinile, includendo la versione scartata dal mix conclusivo. Imperdibile

Iggy And The Stooges – “You think you’re bad, Man?” – Cinque live inediti. Il box da collezione

"You think you're bad, Man?" è il nuovo box da collezione con 5 cd che include cinque live inediti di Iggy and The Stooges del periodo "Raw Power"

Dj Gengis, Un’altra Brasca: il videoclip d’animazione di Racoon Studio

Racoon Studio realizza il nuovo video d'animazione per Dj Gengis

Bon Iver – AUATC, il videoclip di Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson

Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson, premiatissimi art director per Bon Iver, realizzano il nuovo video per AUATC a fini benefici.

ECONTENT AWARD 2015