giovedì, Dicembre 1, 2022

Bear Claw: Slow speed: deep owls

bearclaw.jpgI Bear Claw sono una band di Chicago costituita da Scott Picco, Rob Raspolich e Rich Fessler, grazie al supporto di Bob Weston  e alla produzione di Steve Albini, ultimamente sempre più involuto nel simulacro di se stesso, realizzano il loro secondo cd a distanza di tre anni dal debutto su Sick Room Records. E’ imbarazzante parlare di Slow speed: deep owls, un monolite stolido di 11 tracce che in modo drammatico, talvolta geometrico, il più delle volte irritante cerca di riprodurre una versione che potrei definire celebrativa, se non fosse  pesantemente parodica, di un mondo sonoro che si sviluppa dai soliti Big Black per procedere con-tro il ricordo della furia Bitch Magnet / Bastro. Sono davvero pochi i momenti in cui il trio di Chicago cerca di liberarsi da una norma che attraversa quasi tutta la durata del cd, regola di tipo endogeno che incolla un pezzo all’altro, dimenticandosi anche della lezione di Scott Richter, nel tentativo un po’ gaglioffo di dichiarare ascendenze ed obiettivi di tipo politico. Da questa pagina del sito ufficiale della band è possibile scaricare ben tre tracce, utilissime per farsi un’idea.

Michele Faggi
Michele Faggi
Michele Faggi è un videomaker, un Giornalista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Toscana e un Critico Cinematografico iscritto a SNCCI. Si occupa da anni di formazione e content management. È un esperto di storia del videoclip e del mondo Podcast, che ha affrontato in varie forme e format. Scrive anche di musica e colonne sonore. Ha pubblicato volumi su cinema e new media.
Articolo precedente
Articolo successivo

ARTICOLI SIMILI

GLOAM SESSION

spot_img

CINEMA UCRAINO

spot_img

INDIE-EYE SHOWREEL

spot_img

i più visti

VIDEOCLIP

INDIE-EYE SU YOUTUBE

spot_img

TOP NEWS

ECONTENT AWARD 2015

spot_img