lunedì, Marzo 1, 2021

Cristiano Furnari – Abusivi Sognatori: Il filtro dei sentimenti

Sceglie l’introspezione Cristiano Furnari e lo fa attraverso gli strumenti del racconto cantautorale, ma affrontandolo con sonorità che non guardano necessariamente al passato e alle radici. I suoni di “Abusivi sognatori” sono quelli del pop internazionale, qui al servizio di una visione generazionale che spia il proprio passato prossimo come se non ne fosse il legittimo attore. Sono storie minime quelle vergate dal musicista romano che raccontano il disagio di vivere, i progetti abortiti, i sogni infranti dove in modo totalmente indiretto emerge il quadro di un paese che non riesce ad amare i propri figli, aspetto squisitamente politico senza esserlo esplicitamente. È il filtro dei sentimenti che consente a Furnari di raccontare il rapporto tra vita e comunità.

In questo senso, “Non raccontano di noi” è forse il brano più peculiare sia da un punto di vista sonoro che strettamente letterario. Siamo immagini sbiadite, rinasciamo nelle storie che raccontano un altro tempo, dice Furnari, mentre le chitarre evocano un paesaggio sonoro vicino al folk di un’America immaginata. E i suoni sono sognanti anche in “Pellicole” dove l’immagine cinematografica diventa una reverie malinconica; Furnari ci dice che l’unica via possibile, per tutti i sognatori abusivi, è quella delle pareti di un sogno, mentre la città di periferia tutta intorno non da segnali di vita.

Furnari ha una buona capacità di controllare gli elementi di questi affreschi minimi e intimi, l’album ricorre ad alcuni arrangiamenti che cercano di smarcarsi dalle forme minimali del cantautorato più tradizionale, immaginandosi un’ambiziosa orchestrazione (nello stesso “Pellicola” per esempio), colonna sonora dei nostri giorni.

Cristiano Furnari – il video di Sopravvissuti diretto da Simone Durante

Bruno Martini
Bruno: una laurea in scienze politiche, musica italiana tra gli ascolti principali, e un amore viscerale per tutte le british invasion

ARTICOLI SIMILI

INDIE-EYE SHOWREEL

i più visti

VIDEOCLIP

Il Geometra Mangoni – Un altro inverno: il videoclip in esclusiva

"Un altro inverno" è il primo estratto da "L'anticiclone delle azzorre" album d'esordio per "Il Geometra Mangoni" in uscita il 12 di ottobre per l'ecosistema musicale Qui Base Luna. Tra cantautorato ed influenze elettroniche nordeuropee presentiamo in anteprima lancio il videoclip del brano diretto da Giacomo Triglia.

The Best Sub Pop’s Music Videos of 2019: I migliori 10 videoclip Sub Pop dell’anno

I migliori video SUB POP del 2019. In collaborazione con Kizmaiaz, promozione italiana per le produzioni dell'etichetta di Seattle, i 10 migliori videoclip diffusi durante l'anno. Con la musica di Clipping, Shannon Lay, Mass Gothic, Shana Cleveland, Corrido, Orville Peck, Omni, METZ, Knife Knights e il talento di creativi come Matt Yoka, Lars Jan, Evan Fellers, C Prinz, Shana Cleveland, Jonathan Robert, Frankie Broyles, Martin MacPherson, Michael Maxxis, Joe Garber

Alia – Giraffe (Official Video) ft. Patrizia Laquidara – il video di Marco L. Lega

"Giraffe" title track dell'ultimo album di Alia, condivisa con un'eccellente Patrizia Laquidara oltre ad essere uno splendido brano è anche un, video diretto dal produttore Marco L. Lega

INDIE-EYE SU YOUTUBE

TOP NEWS

ECONTENT AWARD 2015