Indie-eye – VIDEOCLIP – Storia e Critica dei Video Musicali

The Move, band britannica di grande successo tra la prima metà degli anni sessanta e i primi settanta. Esoteric Recordings attraverso Cherry Red, pubblica un cofanetto con i migliori successi della band. Un cd audio e un DVD video con le rarissime apparizioni televisive della band. Abbiamo spogliato per voi il cofanetto Cherry Red nel nuovo video unboxing di Toccalo! 

Di

The Move sono una band inglese tra le più importanti, attiva tra il 1966 e i primi anni ’70. Guidati dal talentuoso Roy Wood, The Move assimilano la lezione dei Beatles, delineando un suono peculiarmente british, con influenze di volta in volta psichedeliche, rhythm and blues, progressive. Il suono della band diventa più articolato e barocco a partire dall’ingresso di Jeff Lynne nella nella lineup, poco prima dello scioglimento e alla vigilia del nuovo progetto condiviso da Wood insieme allo stesso Lynne, ovvero gli Electric Light Orchestra.

Esoteric Recordings, divisione Cherry Red, pubblica un cofanetto indispensabile con due dischi. Un Cd audio che raccoglie i maggiori successi della band e un DVD video con tutte le apparizioni televisive dei The Move, incluso materiale rarissimo.

Abbiamo spogliato il cofanetto “The Move” per vedere cosa c’è dentro la scatola, con il nostro video unbox: Toccalo!

Si formano a metà anni sessanta i The Move e prendono questo nome dal “movimento” che dalla nativa Birmingham li porta a Londra. Con il manager Tony Secunda il gruppo cerca di attirare l’attenzione, sublimando lo spirito degli Who e spaccando televisori sul palco. È proprio per questo che i primi singoli della band sono influenzati dalla cultura e dai suoni mod, per quanto lo spirito di Roy Wood sia molto più allegro e pop.
La band scala la top ten britannica con i primi quattro singoli pubblicati tra il 67 e il

“Blackberry Way”, singolo del 69 diventerà una delle loro canzoni più famose.

Per quanto riguarda gli album sulla lunga distanza, è il secondo a riscuotere il maggior successo. Shazam viene pubblicato nel 1970 e la tendenza si fa più psichedelica e progressive, consegnandoci una band sicuramente più matura e ambiziosa.

L’ingresso di Jeff Lynne nella band va nella direzione du questa mutazione, tanto da condividere la composizione dei brani migliori con Wood: “Brontosaurus,” “California Man,” e “Tonight” sono alcune delle hits di questo periodo.

Nel 72 la band si scioglie, alla vigilia di un nuovo progetto, gli Electric Light Orchestra, dove Wood e Lynne militeranno.