Indie-eye – VIDEOCLIP – Storia e Critica dei Video Musicali

Il Lucca Summer Festival 2020 purtroppo non avrà luogo. Ma era inevitabile, come spiega una sentita lettera della D'Alessandro e Galli, perché "è ormai evidente e certificato dalle decisioni delle autorità competenti, che quella che sta arrivando sarà un’estate senza concerti". Lo staff si sta impegnando per recuperare tutti gli appuntamenti di un cartellone davvero notevole per riprogrammarlo nel 2021.  

Di

Il Lucca Summer Festival 2020 non avrà luogo. La D’Alessandro e Galli rende ufficiale la notizia con una lettera. Notizia che “fino all’ultimo abbiamo sperato di scongiurare” dicono gli organizzatori del più importante festival musicale della Toscana e non solo.
“Come voi abbiamo seguito l’evoluzione dell’emergenza Covid-19 – prosegue la comunicazione – sperando in uno spiraglio favorevole ma è ormai evidente e certificato dalle decisioni delle autorità competenti, che quella che sta arrivando sarà un’estate senza concerti”.

Il festival si ferma per la prima volta nella sua storia, una decisione sofferta e dolorosa, se si pensa allo splendido cartellone e agli eventi live che erano stati annunciati per l’edizione 2020, a partire dal grande concerto di Paul McCartney.
Purtroppo proprio quello non potrà essere recuperato, ma l’organizzazione ha assicurato di essere al lavoro “per riprogrammare tutti gli altri concerti dell’edizione 2020 al 2021, vi chiediamo ancora un po’ di pazienza prima di comunicarvi tutte le nuove date”

Questo significa che i biglietti per i concerti recuperati, saranno validi per gli stessi eventi spostati e rinviati al 2021. Per quanto riguarda invece i concerti cancellati, saranno rimborsati secondo la normativa vigente, “ovvero attraverso un voucher che potrete utilizzare nell’arco di 18 mesi non solo per gli eventi di LSF ma anche per tutti gli altri concerti organizzati da D’Alessandro e Galli”

“Il rimborso tramite voucher è previsto dagli ultimi decreti legge adottati dal governo ed è una misura che consente a tutta la filiera della musica live di non crollare a causa di questa durissima situazione – aggiunge la D’Alessandro e Galli – Siamo sicuri che questo provvedimento possa essere da voi compreso”

“Vogliamo lasciarvi con una certezza – conclude la lettera – LSF tornerà, e sarà ancora più bello. Torneremo a ritrovarci davanti a un palco, illuminati dai colori di un tramonto toscano e sarà uno dei momenti più felici della nostra vita. Perché in quel momento ritroveremo la musica e l’emozione di condividere una passione con migliaia di persone come noi”