Indie-eye – VIDEOCLIP – Storia e Critica dei Video Musicali

Splendido video della coppia bristoliana Karni & Saul realizzato per "You and me" di Micah P. Hinson, uno dei video più creativi e toccanti del momento, che piega la cornice entro cui molti si sono accomodati. 

Di

Segno della resa ad una delle più diffuse interfacce di consumo, quello della videoconferenza collettiva ci ammorberà ancora a lungo. Dall’utilizzo “pratico”, passando per quello didattico, fino a piccoli eventi live e alle conferenze stampa, lo split come Jam sincronica ha bloccato la creatività dei videomaker entro i limiti di queste cornici multiple. Nell’impossibilità di scrutare il mondo o di ricostruirne un simulacro nel lavoro condiviso del set, sembra che la definizione telematica dello spazio coatto sia l’unica rappresentabile. Non è ovviamente sempre così e a questa dittatura del linguaggio, o se preferite, a questa resa incondizionata alle funzioni del dispositivo, non hanno ceduto, negli ultimi mesi, creativi come noWareArt, Alexander Brown, Trevor Naud, YouNuts!, per citarne alcuni tra i più intelligenti.
Karni & Saul, coppia nella vita e nell’arte, rientrano in questa lista virtuosa, rendendo giustizia ad un curriculum di alto livello, che si è arricchito di numerosi video promozionali, advertising e cortometraggi, realizzati in un ambito di confine come quello tra fotografia e animazione. I video dei due bristoliani esplorano da sempre mondi invisibili, scovati nell’infinitesimamente piccolo della natura o dello spazio domestico, con quello spirito tutto britannico che richiama spesso i mondi fantastici di Roald Dahl. 
Il confine tra dimensione privata e natura era già al centro di un video realizzato dalla coppia proprio per Micah P Hinson nel 2007, lo splendido Beneath The Rose.  
Per “You and Me” i due geniali autori si riferiscono esplicitamente alle interfacce utilizzate durante il lockdown, ma con modalità che ne forzano i margini. Per realizzarlo sono state coinvolte nove ballerine reclutate dal loro stato di quarantena in diverse località del globo. Nove è quindi il formato che definisce la ripartizione della cornice e degli schermi, la cui coreografia è stata coordinata a distanza da Karni, dirigendo le performer munite di smartphone. Si tratta quindi di un’immagine ricostruita e allo stesso tempo fondata sulla radicale decostruzione del movimento, a partire dall’asincronia delle azioni, tutte simili ma con una cronometria differente. 
Come hanno spiegato Karni & Saul, è una reazione, estetica e dinamica, alla mancanza di con-tatto e alla limitazione del movimento imposta dalla quarantena, un modo per interpretare la canzone di Micah P Hinson, totalmente radicata nella dimensione aptica. 

Il riferimento esplicito è alla cronofotografia di Muybridge, che Karni & Saul, hanno specificato, citano per rovesciarne i presupposti.

In realtà siamo parzialmente d’accordo, perché si avvicinano agli esperimenti del fotografo britannico proprio in termini metalinguistici. Tutt’altro che legati alla misurazione analitica del movimento in termini scientifici, gli esperimenti di Muybridge rilevavano, nella successione di dati e immagini che scomponevano l’istante, la produzione di senso dell’illusione, inserendo all’interno della stessa i processi di produzione.

Il geniale sfalsamento del gesto utilizzato dalla coppia bristoliana, non importa se organizzato, può essere quello di una connessione errata, di un flusso di dati che non è mai sincrono, di un qui e ora che è già altrove nell’elaborazione del dato e nella sua alterazione. 
Alla fine, l’anelito, come per il cavallo di Muybridge, è quello di fuggire dalla cornice e crearne una ulteriore attraverso la combinazione di gesti e movimenti, inafferrabili nelle loro traiettorie. 

YOU AND ME – Micah P. Hinson. Isolation Dance film by Karni and Saul

“You And Me”  è tratto da “In My Sorrw, I Have Known love”.  Recorded, Mixed, Produced, Piano, Lap Steel, and Atmosphere by Alessandro “Asso” Stefana.
Recorded in Calitri and Brescia Italy, 2019/2020
C&P: Micah P. Hinson

 

Michele Faggi

Michele Faggi

Michele Faggi è un videomaker e un Giornalista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Toscana. Si occupa da anni di formazione e content management. È un esperto di storia del videoclip ed è un critico cinematografico regolarmente iscritto al SNCCI. Scrive anche di musica e colonne sonore. Ha pubblicato volumi su cinema e new media.