martedì, Aprile 16, 2024

Nuovo Mei 2016 – 23-24-25 Settembre a Faenza: hashtag, #NuovoMei2016

Un importante momento di confronto e riflessione per i giornalisti e per chiunque scriva di musica nell’era di internet, dopo la rivoluzione epocale e repentina che ha coinvolto la produzione, la promozione e la fruizione musicale.

Si partirà da questi interrogativi: ha ancora senso parlare di giornalismo musicale in Italia? E se sì, in quale? È ancora possibile vivere di giornalismo musicale? Ci sono ancora spazi per parlare della nuova musica sulle grandi testate? Hanno senso le recensioni o valgono di più i like su Facebook? E come sarà la musica di cui parleremo in futuro?

Cercheranno delle risposte i molti giornalisti presenti. Al momento le adesioni, che continuano ad arrivare copiose, si stanno avvicinando alle 100 unità.

Il cuore del festival sarà un grande forum su due giornate per affrontare questi e altri temi.

– Sabato 24 nel pomeriggio si terranno in contemporanea una serie di tavoli tematici che toccheranno vari aspetti del giornalismo musicale e che predisporranno delle sintetiche relazioni su quanto discusso.

– Domenica 25 al mattino ci sarà spazio per un corso per la formazione professionale continua dei giornalisti iscritti all’albo. Potranno partecipare come uditori anche i non iscritti. Dal pomeriggio si procederà alla lettura dei documenti redatti dai tavoli del giorno precedente. Seguirà il dibattito aperto fra tutti coloro che vorranno intervenire.

La due giorni, ideata da Giordano Sangiorgi e curata da Enrico Deregibus, all’interno del #NuovoMei2016 che si terra’ dal 23 al 25 settembre a Faenza, si svilupperà anche in una serie di appuntamenti collaterali, come presentazioni di libri musicali e altro, tutti legati alla comunicazione giornalistica musicale. Un evento mai realizzato in Italia, che si sta concretizzando anche in base alle idee e agli spunti dei giornalisti stessi.

Oltre all’atteso “Festival del giornalismo musicale”, il #NuovoMei2016 darà spazio alla proiezione di documentari (è il caso di “Rotte Indipendenti”, audio-visivo prodotto da Sky Arte e dedicato ai 20 anni del MEI) mostre tematizzate, laboratori e ovviamente alla musica dal vivo.
Una sezione live sarà dedicata alla figura di Lucio Battisti e al suo carattere seminale riscontrabile specialmente nella nuova scena cantautore italiana: ospiti saranno artisti come Francesco Motta, Leo Pari, Iacampo, Daniele Celona.

Parallelamente il #NuovoMei2016 mantiene la mission consolidata negli anni precedenti legata allo scouting di nuovi talenti (ricordiamo che la kermesse romagnola ha creduto per prima in artisti come Subsonica e Baustelle, sino a Calcutta in tempi più recenti) e ancora darà spazio a nuove commistioni musicali proponendo formazioni come Extra Liscio e Orchestrina di Molto Agevole, moderni ed efficaci esempi di rivisitazione della nostra tradizione folkloristica.

Redazione IE
Redazione IE
Per contattare la redazione di Indie-eye scrivi a info@indie-eye.it || per l'invio di comunicati stampa devi scrivere a cs@indie-eye.it

ARTICOLI SIMILI

GLOAM SESSION

spot_img

CINEMA UCRAINO

spot_img

INDIE-EYE SHOWREEL

spot_img

i più visti

VIDEOCLIP

INDIE-EYE SU YOUTUBE

spot_img

TOP NEWS

ECONTENT AWARD 2015

spot_img