Indie-eye – VIDEOCLIP – Testata Giornalistica di Musica & Immagini

Il giorno del suo compleanno David Bowie pubblica il video di Where are We Now? diretto dall'artista contemporaneo Newyorchese Tony Oursler, anticipo del nuovo album del musicista inglese; tutti i dettagli... 

Di

66 anni e dieci anni di attività sospesa, David Bowie esce oggi, giorno del suo compleanno  con un nuovo singolo, Where are We Now? già disponibile per il download su iTunes come anticipo del suo prossimo album, previsto per il 14 marzo e intitolato The Next Day; quattordici tracce inedite, più altre tre nella versione Deluxe.

Il video di Where are we now? è diretto dal geniale Tony Oursler, artista Newyorchese classe 1957, devoto ad un particolare mix tra installazione, performance, scultura, pittura e video arte; alcune delle  sue opere più importanti sono esposte nei maggiori centri di arte contemporanea.

Oursler, tra le altre cose fondatore di The Poetics, insieme a Mike Kelley,  aveva già collaborato con Bowie per il setting visuale del suo live al Madison Square Garden nel 1997; per Where are we Now? l’artista americano mette insieme la sua nota pitto-scultura animata creando una sinergia complessa tra organico e inorganico e per certi versi cogliendo quelle suggestioni tra set e immagine virtuale, che nella carriera di Bowie hanno attraversato più di un momento, dalla performance in “chroma key” con Klaus Nomi trasmessa il 15 dicembre del 1979 per il Saturday Night Live, fino alle creature scolpite con un uso ardito dei canali Alpha da Floria Sigismondi per i video del periodo Earthling (ancora Oursler, dietro le quinte di “Little Wonder”).

Where Are we now? prodotto da Tony Visconti, è un brano (e video) fantasma e ripercorre gli spazi di una Berlino derealizzata.

Guarda “where are we now?” su Davidbowie.com

The Next Day in pre-order su iTunes

Tony Oursler in rete

 

 

 

 

Michele Faggi

Michele Faggi

Michele Faggi è un videomaker e un Giornalista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Toscana. Si occupa da anni di formazione e content management. È un esperto di storia del videoclip ed è un critico cinematografico regolarmente iscritto al SNCCI. Scrive anche di musica e colonne sonore. Ha pubblicato volumi su cinema e new media.