Indie-eye – VIDEOCLIP – Storia e Critica dei Video Musicali

I video di Angelica Gallorini, tra improvvisazione e stop-motion 

Di

Siamo arrivati ai video di Angelica Gallorini per caso, dopo aver visto la clip di Good Glue. Il video realizzato per i Blue Willa e diffuso via Youtube un paio di mesi fa ci è piaciuto molto per il modo in cui sfrutta, semplicemente, le possibilità improvvisative e “dirette” dei nuovi dispositivi digitali, dando luogo a un vero e proprio gioco di bambini. Filmato come fosse un vecchio “home movie”, ma senza quel filtro vintage che spesso azzera il linguaggio e favorisce la superficie, si chiude con una bella immagine di vuoto quasi “zen”.

Non siamo dalle parti di Cam Archer e della sua archeologia poetica sui formati, ma il canale Youtube di Angelica, l’unico al momento dove abbiamo rintracciato la sua produzione, ci ha confermato idee molto precise sul piano del linguaggio e un’attitudine “analogica” come costante. Tutti i video sul suo canale, sono una via di mezzo tra abbozzi, esperimenti, improvvisazioni, giochi tra amici, che nella maggior parte dei casi puntano allo stop-motion anche quando vengono utilizzate sequenze con una durata superiore al passo uno. In questo diario di appunti video sostanzialmente ad uso personale, emerge, per esempio, Guida all’uso corretto di una Webcam, vorticosa animazione realizzata con formati diversi, loghi, lettering di vario formato, cropping eterogenei, disegni, immagini ad altezza dispositivo, grandi tette sfumate come in un manga censurato; è una sintesi caotica e “brutta” dei linguaggi connettivi, molto più realistica della gran parte dei video “in posa” che vengono realizzati in Italia, secondo i criteri che raccontavamo approfonditamente da questa parte.

Molto meno dalla parte di una “prova generale” l’ultimo video pubblicato da Angelica sul suo canale, che incorporiamo con questo articolo; My Wardrobe in 60 seconds mantiene questo approccio personale e intimo, legato all’auto-ripresa, al diario intimo, e all’autoscatto che è un’arte molto seria,  ma con un controllo superiore del mezzo e delle ambizioni di insieme; aspetti che ci fanno ben sperare per il futuro di questa giovane videomaker con una gran voglia di giocare e forse di uscire dall’immaginario “selfie“.

My Wardrobe… è anche un videoclip, la musica è quella dei pistoiesi Sunnyvale Creeperz, ovvero la stessa Angelica alla batteria e alla voce, insieme alla chitarra di Lorenzo Fedi, secondo progetto musicale di Angelica dopo le Three B***h.
My Wardrobe... come leggiamo dalle note descrittive su youtube, è stato realizzato con 356 scatti e in due mesi di lavoro.

Angelica Gallorini su youtube
Blue Willa – Good Glue, il video di Angelica Gallorini su Youtube
Sunnyvale Creeperz su bandcamp
Three B***h su facebook 

 

Michele Faggi

Michele Faggi

Michele Faggi è un videomaker e un Giornalista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Toscana. Si occupa da anni di formazione e content management. È un esperto di storia del videoclip ed è un critico cinematografico regolarmente iscritto al SNCCI. Scrive anche di musica e colonne sonore. Ha pubblicato volumi su cinema e new media.