Indie-eye – VIDEOCLIP – Testata Giornalistica di Musica & Immagini

Lorenzo Silvestri e il collettivo Bendo Films tornano a collaborare con Canova e la Maciste Dischi. Ad interpretare questa elegia della separazione è una malinconica Chabeli Sastre Gonzalez. 

Di

Si era parlato dettagliatamente della Bendo Films di Lorenzo Silvestri, Riccardo Rudi e Andrea Santaterra in occasione del bel video realizzato per Siberia e intitolato Nuovo Pop Italiano. Il collettivo milanese torna a collaborare con Canova e la Maciste Dischi, due costanti nella produzione di Silvestri e soci, e lo fa con un racconto di amore / non amore affine ad altre clip realizzate durante l’ultimo anno, tra cui Spiegami, prodotta per Federico Baroni
La clip di Goodbye Goodbye è interpretata da Chabeli Sastre Gonzalez, tra i volti più intensi e convincenti della serie “Baby” diretta da  Andrea De Sica e Anna Negri e proposta da qualche mese sulla piattaforma Netflix.  

Il movimento ripetuto e lo zoom a schiaffo, proprio sul punto di attacco della scansione ritmica del brano, è la cornice esteriore utilizzata da Bendo.

C’è una valenza musicale che punta all’astrazione dei gesti: l’ultimo sguardo, voltarsi prima di scomparire, l’irriducibilità di un addio.

Messa al centro di un’esperienza soggettiva del tempo, Chabeli occupa l’immagine con quella bellezza dolente e crepuscolare che caratterizzava anche il personaggio di Camilla.  Silvestri ne coglie abilmente tutte le sfumature e le potenzialità, immergendo questa piccola elegia della separazione in un paesaggio urbano derealizzato, tra tunnel e corridoi di un tempo sospeso.

Omaggio al mai stato resneisiano.

Canova – Goodbye Goodbye – Dir: Lorenzo Silvestri

 

Michele Faggi

Michele Faggi

Michele Faggi è un videomaker e un Giornalista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Toscana. Si occupa da anni di formazione e content management. È un esperto di storia del videoclip ed è un critico cinematografico regolarmente iscritto al SNCCI. Scrive anche di musica e colonne sonore. Ha pubblicato volumi su cinema e new media.