Indie-eye – VIDEOCLIP – Storia e Critica dei Video Musicali

Il video scandalo di Miley Cirus diretto da Alxandre Moors e fotografato da Natasha Braier, già DOP per Winding Refn in "Neon Demon" 

Di

Il video scandalo di Miley Cirus diretto da Alexandre Moors

Miley Cirus torna a giocare pesante e centra l’obiettivo più di quanto non aveva fatto quando si ciondolava tutta nuda sulla “wrecking ball”. Latex, cicatrici, capezzoli turgidi, cuscinetti mestruali, pratiche non convenzionali e un anthem che grida libertà, contro tutte le oggettificazioni dell’era Bangerz.
A dirigere la clip c’è Alexandre Moors, autore francese di commercials, ma che ha dato il meglio di se con i video iper-fotografati per Wale, Lorde, Kendrick Lamar giusto per citare alcuni artisti con cui ha collaborato. Ad aiutarlo e ad offrire un contributo essenziale, Natasha Braier, direttrice della fotografia argentina, che recentemente ha collaborato con Winding Refn per “Neon Demon”
Tra gli attori, sono coinvolti Tish Cyrus, la madre di Miley, le modelle transgender Casil MacArthur e Aaron Philip e la ballerina Amazon Ashley.

Miley Cirus – Mother’s Daughter – Dir: Alexandre Moors

 

Michele Faggi

Michele Faggi

Michele Faggi è un videomaker e un Giornalista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Toscana. Si occupa da anni di formazione e content management. È un esperto di storia del videoclip ed è un critico cinematografico regolarmente iscritto al SNCCI. Scrive anche di musica e colonne sonore. Ha pubblicato volumi su cinema e new media.