domenica, Marzo 7, 2021

Nils Frahm – Says: il video diretto da Romain Assénat e Ana Silva

Says è un brano contenuto nell’ultimo album “live” di Nils Frahm pubblicato da Erased Tapes e intitolato “Spaces”, in linea con il suo metodo di comporre, vicino alla modulazione “en direct” di patterns sonori, si è affidato agli artisti Romain Assénat ed Ana Silva per realizzare il videoclip promozionale, lo stesso Frahm ha parlato di “un feeback video con inchiostro su vetro, filmato in un solo take; in modo del tutto analogico e senza nessun intervento in fase di post-produzione“. Un racconto semplice e molto chiaro di come il video di Assénat e Silva sfrutti un approccio per niente nuovo ma che sta in verità alla base degli aspetti più genuinamente sperimentali delle numerose storie dell’audiovisivo musicale. Da una parte, il cinema prima della sincronizzazione del sonoro, con un approccio visualizzato al suono quasi in linea con le “sinfonie visive” e astratte di Germaine Dulac, dall’altra un salto in avanti verso tutte le possibilità che si aprivano al tempo dei videoclip di era catodica, quelli degli anni ’80 che scoprivano appunto i video-feedback, e li sfruttavano non a caso in una direzione quasi pittorica, sulla linea di un’intuizione di Nam June Paik che già alla fine degli anni ’50 preconizzava lo schermo televisivo come una vera e propria “tela” per esperimenti di videopittura. Says sembra riassumere tutti questi aspetti; il sogno sinestetico delle origini, gli effetti analogici dei video catodici, una forte tendenza pittorica. Romain Assénat, che recentemente ha diretto il suggestivo video psichico di “This Place Was A Shelter” per Olafur Arnalds, che unisce una tensione astratta e pittorica ad uno studio più preciso sullo spazio dimenticato, è un regista indipendente e si definisce uno “sperimentatore” interessato da sempre alla musicalità delle immagini e allo studio sulle loro stratificazioni.

Romain Assénat su vimeo 

Michele Faggi
Michele Faggi è un videomaker e un Giornalista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Toscana. Si occupa da anni di formazione e content management. È un esperto di storia del videoclip ed è un critico cinematografico regolarmente iscritto al SNCCI. Scrive anche di musica e colonne sonore. Ha pubblicato volumi su cinema e new media.

ARTICOLI SIMILI

INDIE-EYE SHOWREEL

i più visti

VIDEOCLIP

YOY – Believe – Il videoclip di Paolo Polacchini

"Believe" è il nuovo singolo di YOY, tratto dal primo album sulla lunga distanza della band di Lorenzo Borgatti, Massimo Borghi e Giacomo Malaguti. La regia del video è di Paolo Polacchini

Blonde Redhead – Dripping: elogio del culo nel video erotico di Eric Wareheim

Eric Wareheim torna a stupire con questo video "quasi ufficiale" per i Blonde Redhead. Dripping è una sarabanda di culi femminili dominanti ispirati all'arte dell'illustratore giapponese Namio Harukawa

Bullseye dei Polyphonic Spree esce come applicazione per iPad

I Polyphonic Spree di Tim DeLaughter seguono le orme di Kaiser Chief, Björk e Radiohead e decidono di promuovere la loro nuova uscita con un applicazione interattiva, i dettagli...

INDIE-EYE SU YOUTUBE

TOP NEWS

ECONTENT AWARD 2015