Indie-eye – VIDEOCLIP – Storia e Critica dei Video Musicali

I Geniali Schall & Schnabel usano in modo creativo una nuova caratteristica di After Effects: Content Aware Fill. Il video The Jungle Giants è danza e videopittura. Corpi che dipingono, corpi che cancellano.  

Di

L’introduzione di Content Aware Fill per Adobe After Effects ha cambiato la vita a molti filmmaker. La funzione che consentiva di modificare fotografie, togliendo oggetti indesiderati, viene implementata per il video, rivelandosi come un notevole salvatempo nel caso in cui ci siano oggetti indesiderati da cancellare per un’intera sequenza. Il nuovo algoritmo analizza la porzione rimossa dall’area, per calcolare attraverso gli altri frames nuovi pixel da sostituire. Semplicemente disegnando una maschera intorno all’area da cancellare, After Effects rimpiazza e sostituisce l’eliminazione con i dettagli desunti da altri frames. After Effects consente di utilizzare successivamente strumenti per fondere perfettamente tutti gli elementi, in modo che il risultato sia perfettamente realistico.

Se l’applicazione di Content Aware Fill consente di rimediare una serie di errori, soprattutto per chi produce video VR dove il fuori campo “non esiste” e si verifica il problema del set che entra direttamente nell’inquadratura, la manipolazione dell’immagine per sostituire e fondere textures può aprire una serie di possibilità creative inimmaginabili, se non si ha paura di mostrare i confini del dispositivo.

I geniali Schall & Schnabel hanno applicato questa nuova caratteristica di After Effects per il nuovo video di The Jungle Giants, il terzo che realizzano con il quartetto Australiano.
Heavy Hearted” è un sorprendente esempio di video pittura che ci riporta a quella “verginità” legata agli esperimenti di John Sanborn con il Paintbox.
Qui a fondersi è il rapporto tra corpi danzanti e ambiente, perché il duo tedesco sfrutta i difetti dell’immagine per inventarsi una nuova fusione tra porzioni dello spazio digitale, di fatto controllando e sfruttando in modo creativo quello che in altri contesti avremmo percepito come una “corruzione” dell’immagine in atto. Il movimento dei ballerini dipinge realmente lo spazio, lo cancella, lo fonde e lo ricrea, riportandoci alle origini di qualcosa che trova nuovamente contatto con la musica, tra forma e colore.
I corpi assumono l’essenza dell’ambiente, della street art, di un’architettura che è già parte integrante del loro dibattersi. I corpi creano e cancellano.

Per approfondire l’arte di Schall & Schnabel, da questa parte trovate recensioni e interviste esclusive con il duo di geniali artisti.

The Jungle Giants “Heavy Hearted”, il video diretto da Schall & Schnabel

 

Michele Faggi

Michele Faggi

Michele Faggi è un videomaker e un Giornalista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Toscana. Si occupa da anni di formazione e content management. È un esperto di storia del videoclip ed è un critico cinematografico regolarmente iscritto al SNCCI. Scrive anche di musica e colonne sonore. Ha pubblicato volumi su cinema e new media.