martedì, Novembre 30, 2021

Leonardo Strano

Primo Classificato al Premio "Alberto Farassino, scrivere di Cinema", secondo al premio "Adelio Ferrero Cinema e Critica" Leonardo Strano scrive per indie-eye approfondimenti di Cinema e semiotica. Ha collaborato anche con Ondacinema, Point Blank, Taxidrivers, Filmidee, Il Cittadino di Monza e Brianza
Advertismentspot_img

Gloria Mundi di Robert Guédiguian – Venezia 76, Concorso: la recensione

Gloria Mundi il nuovo film di Robert Guédiguian

Babyteeth di Shannon Murphy – Venezia 76, Concorso: recensione

Quando Milla, affetta ma grave malattia, si innamora follemente con il trafficante di droga Moses, comincia l'incubo peggiore per i suoi genitori. Ma se il primo contatto con l'amore porta nuovi benefici alla vita della ragazza, le cose si complicano con la morale tradizionale che va a farsi friggere. Milla mostra a tutti come vivere quando non hai nulla da perdere: ai suoi genitori, allo stesso Moses, ad un sensibile maestro di musica, ad una vicina incinta. Quello che poteva essere un disastro per la famiglia Finlay, evidenzia la grazia nel glorioso caos della vita. Babyteeth mostra gioiosamente quanto sia bello non essere ancora morti e quanto l'amore possa andare lontano. Babyteeth, l'interessante esordio di Shannon Murphy

Lan Xin Da Ju Yuan (Saturday Fiction) di Lou Ye – Venezia 76, Concorso: recensione

Saturday Fiction, il nuovo film di Lou Ye a Venezia 76, la recensione

About Endlessness di Roy Andersson – Venezia 76, Concorso: recensione

About endlessness di Roy Andersson a Venezia 76, la recensione

Guest of honour di Atom Egoyan – Venezia 76, Concorso: recensione

Atom Egoyan a Venezia 76, la recensione di Guest of Honour

The Painted Bird di Vàclav Marhoul – Venezia 76, Concorso: recensione

Sul disonesto film di Vàclav Marhoul in concorso a Venezia 76

Ji Yuan Tai Qi Hao (Number 7 Cherry Lane) di Yonfan – Venezia 76, Concorso: la recensione

Il nuovo film d'animazione di Yonfan, lettera d'amore per Hong Kong, a Venezia 76

Martin Eden di Pietro Marcello – Venezia 76, Concorso: recensione

Luca Marinelli in Martin Eden interpreta il presente dell’emotività, il punto di vista che guarda la vita. In concorso a Venezia 76 il nuovo film di Pietro Marcello

Leonardo Strano

Primo Classificato al Premio "Alberto Farassino, scrivere di Cinema", secondo al premio "Adelio Ferrero Cinema e Critica" Leonardo Strano scrive per indie-eye approfondimenti di Cinema e semiotica. Ha collaborato anche con Ondacinema, Point Blank, Taxidrivers, Filmidee, Il Cittadino di Monza e Brianza
spot_img