martedì, Dicembre 6, 2022

Berlin Music Video Awards 2022: i video d’animazione

Tra le quindici categorie dei Berlin Music Video Awards, la kermesse più importante d'Europa in ambito videoclip, c'è anche quella dedicata all'animazione: le recensioni dei 10 video della categoria, tra cui "Aldo Ritmo" di Salmo, Cold Heart di Elton John e Dua Lipa, Fight Dirty di Salvatore Ganacci e molti altri. Indie-eye è media partner di Berlin Music Video Awards 2022

Una delle sezioni più ricche di Berlin Music Video Awards, la più importante kermesse europea dedicata ai video musicali in programma dall’8 all’11 giugno, è quella dedicata all’animazione. Sono dieci i video candidati e spaziano dall’animazione 2D allo stop-motion, fino alle sperimentazioni orientate alla creazione di nuovi mondi digitali, tra CGI, il motion capture e 3D di derivazione videoludica. Il ventaglio è ampio e documenta il crescente interesse di questa forma nell’ambito dei video musicali.

Ricorda che Indie-eye è media partner ufficiale di Berlin Music Video Awards 2022

Scopri tutte le candidature dei Berlin Music Video Awards 2022 attraverso le 15 categorie

Berlin Music Video Awards 2022, i dieci candidati nella categoria Miglior Animazione

The Boys From Summer – Sebastien Delage

Maxime Granger, Benoît de Geyer d’Orth e Julien Hazebroucq, scelgono il 3D per il video di Sébastien Delage The Boys From Summer, video staff pick su Vimeo, che ricorda in parte alcune produzioni Pixar e che racconta una bella storia LGBT con colori pop accesi

Bastille – Thelma + Louise

Stessa tecnica quella utilizzata da Balázs Simon insieme agli animatori Angus Wilson, Amy Smith e Victoria Lovejoy per la realizzazione del video di BastilleThelma & Louise“. Paesaggi digitali che animano il multiverso già incontrato nel video precedente di Bastille, “Distorted Light Beam“, diretto da Jack Payne, qui a bordo come direttore creativo. La presenza fisica di Dan Smith, frontman della band qui “atomizzato”, interagisce con una serie di volumi architettonici pixelizzati; un mondo che è costato ai nostri creativi un immane lavoro di coding, rendering e ottimizzazione per creare la miriade di elementi individuali che costituiscono i luoghi fantastici della clip. Balázs Simon è in questo senso uno dei registi più innovativi tra quelli che lavorano con l’animazione 3D, per la capacità di far interagire vfx e live action con modalità potenti, immediate e spettacolari.

Elton John, Dua Lipa – Cold Heart

Cold Heart, il tormentone di Elton John e Dua Lipa, che fa un mash up anche della nota Rocket Man, si serve del video 3D realizzato da Raman Djafari (regia, 3d animation, modeling) insieme a Ewa Luczkow e Mysie Pereira, storyboard artists dell’intero progetto. Bell’esempio di stili e tecniche eterogenee, che nell’ambito del 3D cercano di recuperare l’aura di altri mondi animati, dalla puppet animation, all’illustrazione. Sono “realtà” replicate, messe insieme con notevole fluidità.

Von Seiten er Gemeinde – Wolffreie Zone

I nordtirolesi Von Seiten der Gemeinde sono praticamente sconosciuti dalle nostre parti. Il nome significa letteralmente, dalla parte della comunità, e con Wolffreie Zone, ovvero “Wolf-free Zone”, associano un tema come quello della minaccia dei lupi in Tirolo, alla nota crisi europea dei rifugiati nel 2015, usando i loro consueti ritmi hip-hop adattati alle esigenze metriche germanofone. Il diritto di esistenza del lupo nelle foreste, innesca una riflessione più ampia sullo straniero che coinvolge altri temi, tra cui l’allarmismo razzista, le teorie del complotto, la violenza verbale e relazionale, lasciando ovviamente un ampio margine di interpretazione. Il video è realizzato con una tecnica stop-motion molto vicina a quella impiegata dalla inglese Aardman per le sue storiche produzioni, anche per la scelta dei personaggi, che sembrano una versione più caricaturale e verace degli animali presenti in Creature Comforts.
I creativi sono Sebastian André (Keying & Compositing, Animazione, Assistente di produzione) e Johannes Böhm (Animatore, animazione di pupazzi). Entrambi fanno parte della Fat Green Monkey Studios, casa di produzione specializzata in animazione 2D, 3D e illustrazione.

Jaźnicka – Out of control

Hubert Dłużniewski è un notevole artista polacco che si muove tra VFX e 3D, ma principalmente innesta i primi in contesti live action. Tra grafica e video, illustrazione e videomusica, ha trovato il tempo di realizzare la clip per Jaźnicka, cantante pop polacca in promozione dallo scorso marzo con il singolo Out Of Control. Il video è uno splendido esperimento tra mondi virtuali, set e VFX.

Salvatore Ganacci – Fight Dirty

Salvatore Ganacci, pseudonimo di Emir Kobilić, il notissimo disc jockey e produttore discografico bosniaco con cittadinanza svedese, ha un innegabile gusto per le produzioni dal forte impatto visuale. Per produrre il video di Fight Dirty si è affidato al talento di Will Goodfellow, Tom Noakes e Greg Sharp. Al centro la parodia della sua stessa immagine, ricreata come se fosse un boss della Yakuza disegnato da Katsuhiro Ōtomo (Akira). Se il brano sfrutta moltissimo l’epica sonora usata da alcuni compositori legati agli anime giapponesi, i tre creativi si muovono sullo stesso solco, tra imprestiti cyberpunk e un potente dinamismo che è forse maggiormente legato all’immaginario Marvel. L’house fortemente cinematica di Ganacci trova una dimensione visuale perfetta.

Free to Fire – To the Max

Dietro To The Max ci sono lo studio Kombbo e la casa di produzione Passion Paris, company gemella della Passion londinese, specializzata in animazione e fondata nel 2004 da Andrew Ruhemann, Marc Bodin-Joyeux e Pierre Coffin. Tra i creativi principali, Jack Antoine Charlot e Valère Amirault, che realizzano questa clip post-apocalittica legata alla promozione di Free to Fire MAX, il videogioco per dispositivi mobili prodotto dalla Garena, software house di Singapore. La musica è dei rappers Joznez e Nyemiah Supreme e trasforma il promo di un prodotto videoludico in un vero e proprio videoclip. La grafica fotorealistica dei videogames è la cifra stilistica principale e rimanda direttamente alla forte dimensione cinematica delle intro e delle sezioni narrative, che ormai innervano il gameplay coevo.

Nane feat. Tovaritch & Og Eastbull – Contactu III

Dietro la sigla Cuscrew c’è il lavoro di un’agenzia romena che per il connazionale Nane e le featuring di Tovaritch + Og Eastbull realizza il videoclip di Contactu III. Ma la candidatura al BMVA 2022 è per Quill Pineye, in arte @pin3ye, animatore dal grande talento che per il video ha creato i personaggi, gli ambienti e le ardite modellazioni in 3D

Salmo – Aldo ritmo

Andea Folino, Alessandro Fele, Pietro Daood, hanno realizzato le animazioni per Aldo Ritmo, il video di Salmo diretto dallo stesso Andrea Folino. Si tratta di una produzione Lebonski 360 con la collaborazione dei Reef Studios. Il ballo infinito di Salmo su sfondi metropolitani ed astrali che mutano a vista, è stato realizzato in un anno di lavoro, con un risultato notevole per quanto riguarda le produzioni italiane. La tecnologia impiegata è un 3D Scan sulla figura dello stesso Salmo, abbinata ad un classico processo di motion capture per rilevarne e riprodurne i movimenti. L’approccio è quello che viene utilizzato nelle produzioni videoludiche e che vede per la prima volta in Italia un’applicazione specifica nell’ambito dei video musicali.

Neoshin – Coldblood

2073X: Dopo l’invenzione della Cryonic Reality (CR) i leader mondiali hanno deciso di interrompere il conteggio del tempo nel 2073, dichiarando come ultimo anno il 2073X. Tutto questo mentre in CR, il processo di invecchiamento del corpo umano si ferma. Gli utenti possono accedere ad un mondo virtuale che funge da sostituto del desolato mondo reale. Su queste premesse post-apocalittiche si sviluppa il video di Sebastian Selg, Ramon Schauer, Jiayan Chen e Bea Höller, un film diploma realizzato nell’ambito della Filmakademie Baden-Württemberg. Quattro persone che creano una clip di tre minuti e mezzo per la band Neoshin, nel tentativo ambizioso di colmare la distanza tra videoclip strettamente inteso e cinema narrativo. La band è infatti un personaggio della Cryonic Reality all’interno del corto. Tecnicamente, il quartetto di creativi ha realizzato il video quasi intermente in CGI, integrando i footage live action della band.

Di seguito, l’interessante making of sull’utilizzo della motion capture nel video

Redazione IE
Redazione IE
Per contattare la redazione di Indie-eye scrivi a info@indie-eye.it || per l'invio di comunicati stampa devi scrivere a cs@indie-eye.it

ARTICOLI SIMILI

GLOAM SESSION

spot_img

CINEMA UCRAINO

spot_img

INDIE-EYE SHOWREEL

spot_img

i più visti

VIDEOCLIP

INDIE-EYE SU YOUTUBE

spot_img

TOP NEWS

ECONTENT AWARD 2015

spot_img