Indie-eye – VIDEOCLIP – Storia e Critica dei Video Musicali

The Hundred in The hands con il loro deludente debutto full lenght, la recensione di sOUNDVERITE... 

Ottobre 25th, 2010
The Hundred In The Hands – s/t – (Warp, 2010)

Di

Più ci penso, più resto attonito e mi domando cosa possa aver spinto un’etichetta blasonata come Warp Records a pubblicare un disco come questo. Mi chiedo se sia necessario spingersi fino a Brooklyn per andare a pescare questo pop così innocuo, vagamente elettronico, dove le chitarre non graffiano neanche quando vorrebbero e le melodie scorrono senza ritornelli degni di essere ricordati. In questo senso è molto azzeccata la scelta di “Commotion” come nuovo singolo (in calce, il video), brano senza dubbio capace di testimoniare tutta l’inconsistenza della proposta: ritmo house che non trascina, basso incalzante ma senza groove, cantato piatto, produzione leccata che neutralizza i pochi sussulti di chitarra genuinamente post-punk (nelle intenzioni). In questo periodo di aurea mediocrità, dove i più riescono a confezionare facilmente dischi quantomeno “carini”, The Hundred In The Hands riescono a pubblicarne uno decisamente brutto. Almeno questo gli va riconosciuto. Irritanti.
[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=fixfZTmaVcA[/youtube]

 

The Hundred In The Hands
s/t

Warp, 2010 | dance, funk, house, wave
TRACKLIST:

Young Aren't Young | Lovesick (Once Again) | Killing It | Pigeons | Commotion | This Day Is Made | Dead Ending | Gold Blood | Dressed in Dresden | Last City | The Beach

 

Gigi Mutarelli

Gigi Mutarelli

Contatta la redazione di indie-eye scrivendo a:info@indie-eye.it // per l'invio di comunicati stampa devi scrivere a cs@indie-eye.it // per l'invio di materiale promozionale puoi spedire a: INDIE-EYE | VIA DELLA QUERCIOLA N. 10 | 50141 | FIRENZE //