sabato, Settembre 26, 2020

Labasheeda – Castfat Shadows (Presto Chango records, 2012)

Dall’Olanda arrivano i Labasheeda, capitanati dalla riot-girl Saskia van der Giessen, con il nuovo Castfat Shadows, terzo capitolo su lunga distanza della loro discografia dopo l’autoprodotto Charity Box del 2006 e il successivo The Twilight State del 2010.

Il disco va a ripescare i bollori noise, grunge e post-punk che già caratterizzarono varie formazioni negli anni Ottanta e Novanta, a volte stemperandoli in ballate che puntano ad avere una certa aura a cavallo tra fruibilità pop e maledettismo rock, a volte accelerando e puntando sull’aggressività nuda e cruda.

È proprio in questi ultimi brani che i Labasheeda sembrano poter dare il meglio di loro stessi; infatti, pur non creando nulla di particolarmente innovativo (i Sonic Youth sono sempre dietro l’angolo, assieme a band come le Sleater-Kinney), i tre olandesi riescono comunque a trasmettere una certa carica, con un suono potente e spigoloso il giusto, come nella traccia di apertura, che dà anche il titolo al disco, nel grunge scarnificato di Cars o nell’assalto riot di On Tippy Toes. Inoltre, qui e là emerge un uso interessante e peculiare del violino di Saskia, soprattutto in Double Exposure, che spicca al centro della tracklist.
Quando invece i ritmi calano rimane solo una chitarra distorta che descrive scampoli di melodia e la voce di Saskia che cerca di farsi largo senza però graffiare, rincorrendo esempi difficile da raggiungere, siano essi Kim Gordon, Kathleen Hanna o Corin Tucker. In nessun caso infatti la band (e la cantante) riesce a creare quel pathos che potrebbe valorizzare brani del genere, che rimangono così dei semplici esercizi di stile che possono solo aspirare ad avere la forza che aveva per esempio, per non fare ovvie citazioni Sonic Youth, R.I.P. delle Bikini Kill (confrontabile in questo caso con Light Blind Dark Intentions o Withdrawn).

Fabio Pozzi
Fabio Pozzi
Fabio Pozzi, classe 1984, sopravvive alla Brianza velenosa rifugiandosi nella musica. Già che c'è inizia pure a scrivere di concerti e dischi, dapprima in solitaria nella blogosfera, poi approdando a Indie-Eye e su un paio di altri siti.

ARTICOLI SIMILI

INDIE-EYE SHOWREEL

i più visti

VIDEOCLIP

Toni D’Angelo presenta “La Deriva” il videoclip diretto per i Malmö: il video in esclusiva e la video intervista

Potentissimo, viscerale, violento, poetico. "La deriva" è il video realizzato per la band post rock casertana dei Malmö. Lo ha diretto Toni D'Angelo, talentuoso regista che ha cominciato molto tempo fa come assistente di Abel Ferrara e ha diretto numerosi lungometraggi, oltre ad un recente corto selezionato per la Settimana Internazionale della Critica a Venezia 75. Indie-eye presenta in esclusiva lancio il videoclip de "La deriva" e una video intervista a Toni D'Angelo, che ci racconta il video, il suo metodo e il suo cinema.

Arcade Fire – Money+love: il videoclip di 15 minuti diretto da David Wilson

Mony+love, David WIlson torna a collaborare con gli Arcade Fire con un videoclip di 15 minuti

Jakwob: Something New, il video di Billy Boyd Cape

Terzo video diretto per Jakwob dal talentuoso Billy Boyd Cape, giovane regista residente a Londra e iscritto alla scuola di cinematografia di Bournemouth. Esattamente...

The Irrepressibles – Let Go (Everybody Move Your Body Listen to Your Heart) – il bellissimo video di Savvas Stavrou

Promiscuo, fatto di luce e di corpi. Il nuovo video del regista cipriota stanziato a Londra Savvas Stavrou rompe la retorica del clubbing e della mascolinità, offrendoci un video liberatorio.

INDIE-EYE SU YOUTUBE

TOP NEWS

IRuna – Fuori Tempo, il videoclip di Maurizio Montesi

Fuori Tempo, la contagiosa danza di IRuna per le strade di Roma nel bel video di Maurizio Montesi.

The Fall – Imperial Wax Solvent – il doppio vinile limitato esce ad ottobre

Imperial Wax Solvent è lo splendido album dei The Fall pubblicato nel 2008. Cherry Red lo ripubblica in doppio vinile, includendo la versione scartata dal mix conclusivo. Imperdibile

Iggy And The Stooges – “You think you’re bad, Man?” – Cinque live inediti. Il box da collezione

"You think you're bad, Man?" è il nuovo box da collezione con 5 cd che include cinque live inediti di Iggy and The Stooges del periodo "Raw Power"

Dj Gengis, Un’altra Brasca: il videoclip d’animazione di Racoon Studio

Racoon Studio realizza il nuovo video d'animazione per Dj Gengis

Bon Iver – AUATC, il videoclip di Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson

Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson, premiatissimi art director per Bon Iver, realizzano il nuovo video per AUATC a fini benefici.

ECONTENT AWARD 2015