martedì, Febbraio 7, 2023

Bass Drum of Death – GB City (Fat Possum, 2011)

Ecco a voi un’ondata di rumore da Oxford, Mississippi, per mano di un energico duo garage-rock, composto dall’ex impiegato ribelle della Fat Possum John Barrett (chitarra, voce) e Colin Sneed (batteria). Concepito integralmente da Barrett in solitaria, GB City è un disco rovente, costruito attorno a chitarre incalzanti, ritmi da pogo e urla insistenti a cercare l’assuefazione “liberatoria” dell’ascoltatore. Una spregiudicatezza post punk che ben si sposa con l’etichetta, pur non mostrando particolari eccezioni rispetto alla nutrita mischia di rockers in libertà della loro generazione. Si pensi agli Harlem, agli Smith Westerns o a TY Segall. L’assalto dei Bass Drum of Death, di cui la traccia d’apertura Nerve Jamming è un ottimo esempio, prevede anche qualche influenza blues e 60s nel cantato iperteso di Barrett, più godibile su disco nei momenti più scanzonati (GB City, l’indiavolata Velvet Inch, Young Pros) che nei latrati senza fine di alcuni episodi, che sembrano nati esclusivamente per la dimensione dal vivo. Disco a uso e consumo del divertimento, GB City non smentisce la sua ruvidità di superficie nemmeno nei testi, che come dice la press release parlano di droghe, tentativi di concludere con ragazze timorate di Dio, attacchi di panico, furti, escalation depressive, fantasmi di Elvis che portano buon consiglio durante il sonno e “the devil living inside your brain”. Spare Room, a metà del lavoro, spicca sugli altri pezzi per il suo incedere meno intuitivo, un movimento lento, barcollante da post-sbornia che nell’ultimo minuto diventa allucinazione ferina. Più episodi di questo tipo avrebbero giovato alla varietà dell’album, allontanando quell’effetto di immediata saturazione che la performance dal vivo riuscirebbe di certo ad alleviare. Basterebbe ritrovarsi a vederli in uno scantinato per entrare in sintonia. Per il momento tocca immaginare di trovarcisi.

Giuseppe Zevolli
Giuseppe Zevolli
Nato a Bergamo, Giuseppe si trasferisce a Roma, dove inizia a scrivere di musica per Indie-Eye. Vive a Londra dove si divide tra giornalismo ed accademia.

ARTICOLI SIMILI

GLOAM SESSION

spot_img

CINEMA UCRAINO

spot_img

INDIE-EYE SHOWREEL

spot_img

i più visti

VIDEOCLIP

INDIE-EYE SU YOUTUBE

spot_img

TOP NEWS

ECONTENT AWARD 2015

spot_img