venerdì, Ottobre 22, 2021

Sofia Bonicalzi

Sofia Bonicalzi è nata a Milano nel 1987. Laureatasi in filosofia nel 2009 è da sempre grande appassionata di cinema e di letteratura. Dal 2010, in seguito alla partecipazione a workshop e seminari, collabora con alcune testate on line.
Advertismentspot_img

Sonia Gessner, cinquant’anni di cinema e di teatro: l’intervista

Attrice svizzera, naturalizzata milanese, con una carriera lunga oltre cinquant’anni, Sonia Gessner ha attraversato gli ultimi decenni del cinema e del teatro italiano, lavorando con autori del calibro di Fellini, Taviani, Amelio, Piccioni, Soldini, Diritti e Sorrentino; questa è l'intervista rilasciata a indie-eye, dove ci parla della sua grande esperienza tra cinema e teatro

12 anni schiavo di Steve McQueen: la recensione

Dopo Hunger e Shame, in 12 Years a Slave il regista britannico Steve McQuenn racconta la storia vera di Salomon Northup, un uomo libero venduto come schiavo nell'America di meta' '800. Un affresco ibrido e potente, dove le ossessioni personali di McQueen si fondono con l'esigenza di raccontare la schiavitu' dei neri in America; dal 20 febbraio nelle sale italiane

12 Years a Slave di Steve McQueen: la recensione in anteprima

Dopo Hunger e Shame, in 12 Years a Slave il regista britannico Steve McQuenn racconta la storia vera di Salomon Northup, un uomo libero venduto come schiavo nell'America di meta' '800. Un affresco ibrido e potente, dove le ossessioni personali di McQueen si fondono con l'esigenza di raccontare la schiavitu' dei neri in America; la recensione in anteprima

Blue Jasmine, il nuovo Woody Allen: la recensione in anteprima

Blue Jasmine di Woody Allen esce in Italia il 5 dicembre, noi l'abbiamo visto negli States, ecco la recensione in anteprima.

Il fondamentalista riluttante di Mira Nair

Dopo l’episodio nel collettivo 11.09.01, l’indiana Mira Nair torna all’11 settembre e alla frattura fra occidente e mondo musulmano

Holy Motors di Leos Carax

Esce oggi in sala Holy Motors, il nuovo film di Leos Carax presentato a Cannes 65

No – I giorni dell’arcobaleno di Pablo Larrain

A poco a poco, la cronaca di una vittoria annunciata, si trasforma in un corpo a corpo politico, in una battaglia fra pubblicitari e forme della comunicazione, al di sotto dei quali si agitano gli ideali di una nazione in trasformazione. Il nuovo film di Pablo Larrain da oggi nelle sale Italiane

Qualcuno da amare di Abbas Kiarostami

Per anni il regista iraniano Abbas Kiarostami ha lavorato sul progetto di un film ambientato in Giappone, “Like Someone in Love” in sala anche in Italia in questi giorni

Sofia Bonicalzi

Sofia Bonicalzi è nata a Milano nel 1987. Laureatasi in filosofia nel 2009 è da sempre grande appassionata di cinema e di letteratura. Dal 2010, in seguito alla partecipazione a workshop e seminari, collabora con alcune testate on line.
spot_img