Indie-eye – Cinema – Rivista di Critica Cinematografica

Orlando, il festival sulle identità di genere giunge alla terza edizione. Tutti i dettagli sul programma 

Di

Giunge alla terza edizione la rassegna dedicata all’identità di genere, orientamenti affettivi e rappresentazioni del corpo. 16 film tra anteprime, cult e corti a Bergamo dal 13 al 17 maggio 2016.
La rassegna ha la garanzia Lab 80 e include anche spettacoli teatrali e performance di compagnie che arrivano da tutta Italia.
Tra le anteprime cinematografiche molti film ancora mai usciti in Italia, segnaliamo a questo proposito
La Belle Saison di Catherine Corsini con Cècile de France, storia di un amore delicato e contrastato tra le giovani Delphine e Carol nella Parigi degli anni ’70, selezionato ai festival di Locarno e Toronto; lo straordinario Elephant Song di Charles Binamè con Xavier Dolan in veste di attore protagonista: racconto del dialogo tra uno psichiatra e un giovane paziente, l’ultimo ad aver visto un dottore misteriosamente scomparso, selezionato al festival di Vancouver.
E poi The Chambermaid Lynn di Ingo Haeb, un viaggio ironico tra i desideri inconfessati, attraverso le vicende della cameriera Lynn che si nasconde sotto i letti dei clienti e spia, dal festival di Monaco, e Gardenia – Before the Last Curtain Falls di Thomas Wallner, impeccabile trasposizione cinematografica dell’omonimo spettacolo del coreografo Alain Platel: un racconto struggente e la prova che si può essere se stessi a qualsiasi età (dal festival Gender Bender di Bologna).
In anteprima anche Irrawaddy Mon Amour degli italiani Nicola Grignani, Valeria Testagrossa e Andrea Zambelli, selezionato al Torino Film Festival: film documentario sulla scelta di due giovani uomini innamorati che decidono di sposarsi nel piccolo villaggio rurale birmano in cui vivono.

Il programma completo della rassegna si trova sul sito www.orlando.lab80.it

il trailer della rassegna

ORLANDO 2016 Identità / Relazioni / Possibilità 4’34” from Lab 80 film on Vimeo.