venerdì, Febbraio 23, 2024

I’ve seen films international Film Festival 2010, la premiazione

Si è svolta ieri sera, nella lussuosa cornice di Palazzo Reale a Milano, la cerimonia di premiazione di I’ve Seen Films, festival cinematografico patrocinato da Rutger Hauer e giunto quest’anno alla sua terza edizione. A conclusione di un’intensa settimana di proiezioni in tre diverse location del capoluogo lombardo, la giuria capitanata dallo stesso Hauer, dal documentarista Bill Bristow e dal fotografo e regista Anton Corbijn ha assegnato i premi suddivisi in 16 diverse categorie. I riconoscimenti di maggior rilievo sono andati a Transit di Chris Roche, corto inglese sull’incontro in aeroporto che cambierà la vita di un bambino, a Tangled Up In Blue di Haider Raschid, lungometraggio sui tormenti del figlio di uno scrittore iracheno assassinato, e al corto francese Hymen, sul rapporto tra una prostituta e un suo cliente. Tra i più interessanti nel novero dei premiati: il divertente 41 di Massimo Cappelli, in cui un uomo scopre di poter ascoltare informazioni sulla vita di chi lo circonda grazie all’audioguida di un museo; La Maglietta Rossa di Mimmo Calopresti, che narra della partita di tennis in cui Panatta e Bortolucci contestarono il regime di Pinochet; L’Homme Qui Dort, delicata perla animata a matita dell’illustratrice francese Inès Sedan; Vivir De El Aire, del giovanissimo regista spagnolo David Macian, incentrato sulla figura di Curro Savoy, il musicista spagnolo il cui inconfondibile fischio è comparso nelle più famose colonne sonore di Ennio Morricone.

Best Short Film: Transit di Chirs Roche (UK)

[vimeo]http://vimeo.com/5221227V[/vimeo]

Best Feature Film: Tangled Up In Blue di Haider Raschid (UK, Iraq, Italia, EAU)

Best Short Fiction: Hymen di Cedric Prevost (France)

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=al0xfAizfL0&feature=related[/youtube]

Best First Work: Donne di Sabbia di Rita Colantonio (Italia)

Best Documentary Feature: La Maglietta Rossa di Mimmo Calopresti (Italia)

Best Documentary Short: Vivir del Aire di David Maciàn (Spagna)

Premio Cultura: 41 di Massimo Cappelli (Italia)

Premio Speciale della Giuria: The Short Case of Record 12 di Simone Wendel and Mario A. Conte (Germania)

Best Animation: L’Homme Qui Dort di Ines Sedan (France)

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=8kJ9vfxNyM4[/youtube]

Best Experimental Work: Non Sleep won’t Kill You di Marko Mestrovic (Croazia)

Best Actress: Anna Sherbinina per Hymen di Cedric Prevost (Francia)

Best Actor: Ugo Dighero per 41 di Massimo Cappelli (Italia)

Best Videoclip: White Swan di Sil Van dir Voerd per Lolly Jane Blue (Olanda)

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=HYnpeY6MDi0[/youtube]

Premio Social Awareness: L’Altra Metà di Pippo Mezzapesa (Italia)

Internet Jury Contest: Kool South di Miles Goodall (Sudafrica)

Internet Audience Contest: Intercambio Quintanilla (Spagna/Italia)

Alfonso Mastrantonio
Alfonso Mastrantonio
Alfonso Mastrantonio, prodotto dell'annata '85, scrive di cinema sul web dai tempi dei modem 56k. Nella vita si è messo in testa di fare cose che gli piacciano, quindi si è laureato in Linguaggi dei Media, specializzato in Cinema e crede ancora di poterci tirare fuori un lavoro. Vive a Milano, si occupa di nuovi media e, finchè lo fanno entrare, frequenta selezioni e giurie di festival cinematografici.

ARTICOLI SIMILI

CINEMA UCRAINO

Cinema Ucrainospot_img

INDIE-EYE SU YOUTUBE

Indie-eye Su Youtubespot_img

FESTIVAL

ECONTENT AWARD 2015

spot_img