sabato, Settembre 26, 2020

Dope Body – Natural History (Drag City, 2012)

Il sentore che si stia assistendo ad un revival per i suoni più abrasivi e rumorosi dei 90’s non è più soltanto la pippa mentale di qualche criticuzzo da strapazzo/appassionato nerd in fase terminale, ma comincia ad assumere i contorni di un’evidenza non più molto facile da mascherare. Il noise rock imbastardito con il punk e con sonorità dissonanti figlie della no wave sta tornando in auge, e dopo la convincente “ripulitura” attuata dai The Men con il loro ultimo, ottimo Open Yor Heart, ecco anche i Dope Body (da Baltimora) passare all’autolavaggio per il loro nuovo album, il primo ad esser pubblicato su Drag City dopo il misconosciuto Nupping del 2011 pubblicato per Hoss Records. Natural History raccoglie al proprio interno tutte le asperità, gli assalti all’arma bianca e le chitarre tritatutto di gente poco raccomandabile come Jesus Lizard, Cows, Helmet (degli esordi): marciume suburbano suonato con la schiuma alla bocca, ma assemblato e risputato fuori con la paraculaggine math di alcune delle cose più accessibili dei contemporanei Battles. La prima parte è quella dove tale operazione riesce meglio, ed il clash noise/math produce una specie di mostro a due teste Melvins/Primus neanche troppo difficile da immaginare: Road Dog, Beat, Twice The Life, Powder (in cui ci si apre anche ad un refrain memore della lezione post emo degli At The Drive In) sono tutti eccellenti numeri dove la potenza di fuoco grattugiosa si abbina efficacemente ad una agilità ritmica invidiabile. Nella seconda parte affiora inevitabilmente un po’ di stanchezza e l’album perde d’impatto frammentandosi troppo. Rimane comunque una buona impressione finale, l’obiettivo principale (rendere la proposta più “a fuoco” e conseguentemente aumentare la propria fanbase) crediamo possa venir raggiunto.

Denis Prinzio
Denis Prinzio
Denis Prinzio è bassista di numerose band underground ora in congedo temporaneo, scribacchino di cose musicali per sincera passione, la sua missione è scoprire artisti che lo facciano star bene.

ARTICOLI SIMILI

INDIE-EYE SHOWREEL

i più visti

VIDEOCLIP

Giorgio Calace e Karol Sudolski: i video per L I M aka Sofia Gallotti + RIVA

Rushing Guy, Il nuovo video di Giorgio Calace e Karol Sudolski per L I M cita Godley & Creme. Le tre clip realizzate dal duo per Sofia Gallotti + RIVA

Miriam Bryant – Black Car: il videoclip sexy-noir di Oscar Sansom

Oscar Samson ama le superfici e le immagini d'atmosfera. Ecco il nuovo sexy-noir per la superstar svedese Miriam Bryant

Becca Richardson, i social network e la vita che non c’è: Il video di Wanted

Indossiamo maschere fotografiche postate ovunque, rischiamo le nostre vite per un paradiso che non è qui. Becca Richardson il video di "Wanted".

Reflektor, tutto sul nuovo video interattivo degli Arcade Fire

Guarda il nuovo video interattivo degli Arcade Fire

Angela Kinczly – Silent – Il videoclip diretto da Paolo Fassoli in anteprima esclusiva

"Silent" è il titolo del quinto album di Angela Kinczly, artefice di un folktelling evocativo e raro. "Silent" è anche il videoclip diretto dal fotografo e filmmaker Paolo Fassoli. Le parole di Emily Dickinson sono il grembo da cui nasce questo stimolante connubio tra poesia, musica e arte visuale. In anteprima esclusiva su indie-eye videoclip

INDIE-EYE SU YOUTUBE

TOP NEWS

IRuna – Fuori Tempo, il videoclip di Maurizio Montesi

Fuori Tempo, la contagiosa danza di IRuna per le strade di Roma nel bel video di Maurizio Montesi.

The Fall – Imperial Wax Solvent – il doppio vinile limitato esce ad ottobre

Imperial Wax Solvent è lo splendido album dei The Fall pubblicato nel 2008. Cherry Red lo ripubblica in doppio vinile, includendo la versione scartata dal mix conclusivo. Imperdibile

Iggy And The Stooges – “You think you’re bad, Man?” – Cinque live inediti. Il box da collezione

"You think you're bad, Man?" è il nuovo box da collezione con 5 cd che include cinque live inediti di Iggy and The Stooges del periodo "Raw Power"

Dj Gengis, Un’altra Brasca: il videoclip d’animazione di Racoon Studio

Racoon Studio realizza il nuovo video d'animazione per Dj Gengis

Bon Iver – AUATC, il videoclip di Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson

Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson, premiatissimi art director per Bon Iver, realizzano il nuovo video per AUATC a fini benefici.

ECONTENT AWARD 2015