mercoledì, Febbraio 28, 2024

Alfonso Mastrantonio

Alfonso Mastrantonio, prodotto dell'annata '85, scrive di cinema sul web dai tempi dei modem 56k. Nella vita si è messo in testa di fare cose che gli piacciano, quindi si è laureato in Linguaggi dei Media, specializzato in Cinema e crede ancora di poterci tirare fuori un lavoro. Vive a Milano, si occupa di nuovi media e, finchè lo fanno entrare, frequenta selezioni e giurie di festival cinematografici.
Advertismentspot_img

Milano Film Festival -The Limits of Control di Jim Jarmusch ( USA, 2009)

La retrospettiva su Jim Jarmusch presentata al Milano Film Festival ha portato per la prima volta in una sala italiana The Limits of Control, ultimo film del cineasta americano sul quale più di un anno fa la distribuzione nazionale ha glissato

Venezia 67 – Fuori Concorso – Vallanzasca, Gli Angeli del Male – di Michele Placido (Italia, 2010)

Vallanzasca è prima di tutto un film girato come se ne dovrebbero girare di più in Italia: scorrevole e ritmato , curato nella ricostruzione degli ambienti, ottimamente recitato, la recensione di Alfonso Mastrantonio...

Venezia 67 – Concorso – Barney’s Version di Richard J. Lewis (Usa, 2010)

La versione di Barney in concorso a Venezia 67, la recensione di Alfonso Mastrantonio...

Venezia 67 – Concorso – La Solitudine dei Numeri Primi di Saverio Costanzo (Italia, 2010)

Il best-seller di Paolo Giordano non costituisce materia letteraria facilmente trasponibile sul grande schermo, La solitudine dei numeri primi di Saverio Costanzo, in concorso a Venezia 67, la recensione di Alfonso Mastrantonio

Venezia 67 – Concorso – Balada Triste de Trompeta di Alex De La Iglesia (Spagna, 2010)

Alex De La Iglesia con Balada Triste de Trompeta presenta la sua opera visivamente più potente e contemporaneamente più ambiziosa nel contenuto trattato, la recensione di Alfonso Mastrantonio

Venezia 67 – Concorso – Noi Credevamo di Mario Martone (Italia, 2010)

Sotto alla classicità dell’impianto narrativo e alla pomposa solennità del respiro visivo, Noi credevamo nasconde un tagliente animo rivoluzionario e anticonvenzionale, che ne fanno con tutta probabilità un’opera che continuerà a parlarci per alcuni decenni, in concorso a Venezia 67

Venezia 67 – Concorso – Promises Written in the Water di Vincent Gallo (Francia, 2010)

“Tovo difficile parlare di questo argomento”. Come la sua musa ispiratrice, l’ultimo film di Vincent Gallo è afasico, rinchiuso nella propria voglia di non essere capito e di lasciare a bocca asciutta; Promises Written in Water la recensione di Alfonso Mastrantonio...

Venezia 67 – Concorso – Potiche di François Ozon (Francia, 2010)

Nel casellario della camaleontica e prolifica carriera del regista francese, Potiche si va a collocare accanto alla divertita ed elegante leggerezza di Otto Donne e Un Mistero, con il quale condivide anche la celebrazione registica di veri e propri monumenti attoriali del cinema d’oltralpe; a Venezia 67 in concorso, la recensione di Alfonso Mastrantonio...

Alfonso Mastrantonio

Alfonso Mastrantonio, prodotto dell'annata '85, scrive di cinema sul web dai tempi dei modem 56k. Nella vita si è messo in testa di fare cose che gli piacciano, quindi si è laureato in Linguaggi dei Media, specializzato in Cinema e crede ancora di poterci tirare fuori un lavoro. Vive a Milano, si occupa di nuovi media e, finchè lo fanno entrare, frequenta selezioni e giurie di festival cinematografici.
spot_img