Indie-eye – Cinema – Rivista di Critica Cinematografica

Les Estivants di Valeria Bruni Tedeschi raccontato in conferenza stampa a Venezia 75 

Di

Les Estivants di Valeria Bruni Tedeschi raccontato in conferenza stampa a Venezia 75

Sinossi Les Estivants (i Villeggianti) di Valeria Bruni Tedeschi: Lo scenario fantastico della Costa Azzurra e una bella villa fanno da contorno alla storia vacanziera. Un luogo etero e fuori dai problemi del mondo, qualcosa che sembra uno scrigno della felicità e degli affetti: proprio in questa ambientazione Anna decide di trascorrere qualche giorno di ferie con la figlia. Circondata dagli affetti, dalle amicizie e dal personale della villa Anna cercadi metabolizzare la fine di una storia importante e la stesura della sceneggiatura per una nuova pellicola. In questo ambiente apparentemente felice e spensierato emergono piano a piano, tra una risata e altra segreti, rancori e tutte le miserie dei rapporti personali e familiari.  Tra gli ospiti emergono gli egoismi per cercare di arginare tanti scheletri negli armadi che tendono ad uscire allo scoperto..

Per Valeria Bruni Tedeschi:
Perché hai definito il film una autobiografia immaginaria?

“Spesso mi chiedono se i miei film sono autobiografici. In questo film, ho cercato di partire dalla realtà ed elaborarla così da fabbricare una storia di finzione, questo è il mio metodo di lavoro. Trovo bella questa definizione e mi piace”.

Per Valeria Bruni Tedeschi:
Nel film c’è una grande energia e un grande amore verso gli altri, verso il cinema. Volevo sapere quanto è stata amata nella sua vita e quanto incompresa, come donna e come artista.

“Penso di essere una persona fortunata. Ho persone intorno che mi amano e mi capiscono, colleghi splendidi che sono anche miei cari amici da una vita. Sono molto legata a tutti gli attori di questo film. Ho una grande fortuna perché posso condividere con loro sia il lavoro sia la mia vita privata. Certo, vorrei come tutti essere amata di piu’ sopratutto dagli uomini”.

Raccontateci come è stato il set…. per i protagonisti

Risponde Valeria Golino:

“E’ stata una grande esperienza. Ho il privilegio di poter frequentare Valeria anche fuori dal set, la incontro molto volentieri e sono davvero felice di poter lavorare con lei in un clima molto disteso, creativo e familiare”.

“Spero che il film vi piaccia, fare un film con Valeria è davvero una bella esperienza, mi sento sempre libera ma allo stesso tempo protetta. Abbiamo molta confidenza e questo ci consente di girare qualsiasi scena senza problemi, a volte discutiamo, ci arrabbiamo ma sempre in un clima di grande rispetto”.

Risponde Riccardo Scamarcio:

“Ho conosciuto Valeria Bruni Tedeschi, tanti anni fa, mi sento disarmato con lei e qualsiasi cosa mi chiede faccio. Prima di accettare questa parte, “ho dato buca” a due provini, non conoscevo la storia e di fatto il mio personaggio nel film fa questo, dice che arriva ed invece scappa. Ho superato il provino non andando al provino, scherza Riccardo Scamarcio. E’ bello questa commistione tra realtà e finzione. Dopo questi episodi ho accettato ed è stato un rapporto bellissimo, le scene erano scritte molto bene, dialoghi molto chiari”.

“Ho rispettato il copione sempre, ma alle volte la scena andava in altra direzione, e questo era molto divertente e bello ma anche folle. Una esperienza indimenticabile, sempre in bilico tra dolore, senso di abbandono e grande divertimento sul set. Valeria Bruni Tedeschi emana sempre una grandissima energia”.

Parla Marisa Borini (mamma di Valeria Bruni Tedeschi)

“E’ stato un film facile per me. Un tipo di vita nei Villeggianti (les Estivants) che abbiamo sempre condotto al mare anche noi come famiglia. Vengono amici, altri se ne vanno, alcuni litigano, altri sono daccordo. Delle vacanze familiari in cui abbiamo anche noi sempre visto di tutto, è stato per questo molto facile girare questo film, molto naturale. Anche i discorsi a tavola ad esempio lo abbiamo sempre vissuto. Litigi, amori, divorzi è successo di tutto sempre, anche nella nostra famiglia”.

Parla Bruno Raffaelli:

“E’ sempre bello avere tante donne sul set. Ho incontrato Valeria Bruni Tedeschi a teatro. Ed ha unito un gruppo di persone, di è una grande coordinatrice, dà sempre tanta voglia di rendere possibile i nostri desideri, di farli diventare realtà. Provo tanto affetto per Valeria, mi ha introdotto nel mondo del cinema e ho trovato tanto entusiasmo, la voglia di girare, di lavorare ed anche una certa libertà artistica. Penso che sia una delle migliori registe italiane, la chiamo la ‘leonessa di Chivasso’. Abbiamo girato in riva al mare, abbiamo passati momenti meravigliosi mentre abbiamo girato Les Estivants”.

Valeria Bruni Tedeschi
Les Estivants
Francia, Italia - 2018

Con Valeria Bruni Tedeschi, Pierre Arditi, Valeria Golino, Noémie Lvovsky, Yolande Moreau, Laurent Stocker, Riccardo Scamarcio, Bruno Raffaelli, Marisa Borini, Oumy Bruni Garrel, Vincent Perez, Stefano Cassetti, Xavier Beauvois
Durata 126'