sabato, Agosto 15, 2020

Tim Burton, Beetlejuice 2 sarà lui a dirigerlo

Non è più semplice chiacchericcio internettaro, è ufficiale: Tim Burton realizzerà il sequel di Beetlejuice per la Warner con Michael Keaton nel suo ruolo consueto. La produzione è affidata alla Geffen Company, come per il film girato nel 1988, ed il film è scritto da Seth Grahame-Smith, con Burton già per Dark Shadows. Burton, prima di Beetlejuice dovrebbe buttarsi su Big eyes, probabilmente il suo effettivo prossimo film, storia di Margaret Keane, la pittrice nata del tennessee, parte di quel movimento inafferrabile che viene definito di volta in volta surrealismo pop, lowbrow art, no-broe e via dicendo; Burton si concentrerà sulle vicende legali che hanno coinvolto lei e il marito sull’attribuzione delle sue opere; la pittrice sarà interpretata da Amy Adams e il marito dal grande Christoph Waltz.

Redazione IE Cinema
Redazione IE Cinema
Per contattare la redazione di Indie-eye scrivi a info@indie-eye.it Oppure vieni a trovarci attraverso questi profili: Indie-eye Pagina Fan su FB | REC su Facebook | Straneillusioni su Facebook | Indie-eye su Twitter | Indie-eye su Youtube | Indie-eye su Vimeo

articoli simili

INDIE-EYE SU YOUTUBE

top news

Twin Peaks le tre stagioni complete in 16 Blu Ray: il video unboxing del cofanetto Universal

Twin Peaks, la serie televisiva completa. 3 stagioni per 16 Blu Ray. Il cofanetto Universal visto per voi con un unboxing video

Hedy Lamarr – La donna più straordinaria del mondo di William Roy e Sylvain Dorange: la recensione del volume BD

Hedy Lamarr, una donna in fuga dalla rappresentazione imposta del desiderio. Per i francesi William Roy e Sylvain Dorange, l'attrice di origini austriache che trovò il successo ad Hollywood combatte con-tro la propria immagine alla ricerca di un'identità forte e negata. La recensione del bel volume a fumetti pubblicato da Edizioni BD

Control di Anton Corbijn: recensione

Grazie a Movies inspired Control, il film di Anton Corbijn dedicato a Ian Curtis, torna nelle sale e nelle arene estive. La recensione