mercoledì, Settembre 30, 2020

Diego Baratto

Diego Baratto ha studiato filosofia all’Università Ca’ Foscari di Venezia. Si è laureato con una tesi sulla concezione del divino nella “Trilogia del silenzio di Dio” di Ingmar Bergman. Da sempre interessato agli autori europei e americani, segue inoltre da vario tempo il cinema di Hong Kong e Giappone. Dal 2009 collabora con diverse riviste on-line e cartacee di critica cinematografica. Parallelamente scrive soggetti e sceneggiature.

L’estate sta finendo di Stefano Tummolini: la recensione

Un gruppo di ragazzi trascorrono il weekend nella villetta del più riccastro fra loro, nell’amena località balneare di Sabaudia. I loro obiettivi: lasciare a briglie sciolte gli ormoni e imbottirsi le narici di cocaina. In L’estate sta finendo, Stefano Tummolini azzarda goffamente un’ibridazione tra teen comedy e thriller, inserendosi nell’onda lunga del cinema alla Moccia

Roman Polanski – A Film Memoir: una confessione intima

Esce il DVD Lucky Red di A Film Memoir, il film documentario su Roman Polansky diretto da Laurent Bouzereau

49° Pesaro film festival – Matei Copil Miner di Alexandra Gulea

Venti righe di sceneggiatura per un cinema di pura regia: sembra essere il credo della rumena Alexandra Gulea

49° Pesaro film festival – Non lo so ancora di Fabiana Sargentini

Debutto nel lungometraggio di finzione per la documentarista Fabiana Sargentini

49° Pesaro film festival – L’estate sta finendo di Stefano Tummolini

Tumnmolini sulle tracce di Moccia con il suo ultimo film

Iron Man 3 di Shane Black

Il passaggio di testimone da Jon Favreau a Shane Black per la saga Iron Man 3

Confessions di Nakashima Tetsuya (Giappone, 2010)

Premiato con quattro Japanese Academy Award e nominato agli Oscar Confessions esce nelle sale italiane il prossimo 9 maggio, con due anni di ritardo.

Un giorno devi andare di Giorgio Diritti

Giorgio Diritti prosegue il suo discorso in Un giorno devi andare esplorando la zona liminale che separa la fede dal dubbio etico

Diego Baratto

Diego Baratto ha studiato filosofia all’Università Ca’ Foscari di Venezia. Si è laureato con una tesi sulla concezione del divino nella “Trilogia del silenzio di Dio” di Ingmar Bergman. Da sempre interessato agli autori europei e americani, segue inoltre da vario tempo il cinema di Hong Kong e Giappone. Dal 2009 collabora con diverse riviste on-line e cartacee di critica cinematografica. Parallelamente scrive soggetti e sceneggiature.

INDIE-EYE SU YOUTUBE

ECONTENT AWARD 2015