mercoledì, Settembre 30, 2020

John Hillcoat e Nick Cave adattano the Wettest country in the world

Dovrebbe cominciare questa estate il lavoro intorno alla nuova produzione di John Hillcoat (The Road, recensito qui su indie-eye.it), si tratta di un adattamento dal romanzo di Matt Bondurant intitolato The Wettest Country in the world ambientato negli anni ’20 della grande depressione, progetto nato con il titolo di The Promised land e scritto da Nick Cave sulla base del romanzo di Bondurant, di cui si conosce parte del possibile cast (Tom Hardy, Shia Labeouf, Scarlett Johansson) e che consolida il lungo sodalizio tra il regista e il musicista australiani, iniziato con Ghosts… of the Civil Dead, il primo film diretto da Hillcoat, proseguito con The proposition, fino al recente The Road, per il quale Cave ha firmato la colonna sonora insieme a Waren ellis, inclusa da EMI in una raccolta di score che Cave/Ellis hanno composto (inclusa quella per The Proposition) intitolata White Lunardi cui abbiamo parlato ampiamente qui su indie-eye network. Hillcoat, che ha curato tutta la promozione video-virale per il nuovo album Grinderman (recensito qui su indie-eye network), in una recente intervista di Empire Online, ha parlato della possibilità di adattare il secondo romanzo scritto da cave stesso, The Death of Bunny Munro, in una produzione televisiva sostenuta o da BBC o da Channel 4.

Redazione IE Cinema
Redazione IE Cinema
Per contattare la redazione di Indie-eye scrivi a info@indie-eye.it Oppure vieni a trovarci attraverso questi profili: Indie-eye Pagina su Facebook | Indie-eye su Twitter | Indie-eye su Youtube | Indie-eye su Vimeo

ARTICOLI SIMILI

INDIE-EYE SU YOUTUBE

Advertisment

FESTIVAL

Glocal Film Festival: call aperte

Come da tradizione, il lancio dei bandi delle sezioni competitive Panoramica Doc e Spazio Piemonte per la 20a edizione del Glocal Film Festival, che si terrà dall’11 al 15 marzo 2021 al Cinema Massimo-MNC, si sposa con una serata dal respiro internazionale: la tappa torinese del Manhattan Short Film Festival.

CinemAmbiente: l’anteprima di Rebuilding Paradise di Ron Howard

Spostato a causa dell’emergenza sanitaria dal tradizionale periodo tardo-primaverile a quello autunnale, il Festival, organizzato dal Museo Nazionale del Cinema e diretto da Gaetano Capizzi, si svolgerà a Torino dal 1° al 4 ottobre

Careless Crime di Shahram Mokri: recensione

Dopo due film tanto simili sembrava che Mokri avesse trovato il proprio personalissimo sistema di fare cinema e che fosse intenzionato a portarlo ancora avanti. Careless Crime però è diverso, ma allontanandosene ricorre alla riflessione sul tempo e lo spazio per trasformarsi in una dichiarazione d’intenti. La recensione di Careless Crime

Ca’ Foscari Short Film Festival 2020: Un festival diffuso

Dario Argento, Pino Donaggio, Lorenzo Mattotti gli ospiti speciali del Ca' Foscari Short. Festival "diffuso" tra location fisiche e web

The Flood Won’t Come di Marat Sargsyan: recensione

The Flood Won't Come, una decostruzione dell'aura sacrale che circonda l'odore della guerra. Visto alla SIC di Venezia 77, la recensione

ECONTENT AWARD 2015