sabato, Aprile 13, 2024

Vampire di Iwai Shunji a Berlino 61

Arriva anche a Berlino 61, poco dopo la premiere al Sundance 2011, il nuovo film di Iwai Shunji, a sette anni di distanza da Hana to Arisu (Hana & Alice), l’ultimo lungometraggio di Iwai a tutti gli effetti se si esclude il documentario su Kon Ichikawa e il segmento inserito nella co-produzione internazionale New York I Love You. E a proposito di co-produzioni, Vampire è stato realizzato dal regista Giapponese nel contesto di una venture tra l’americana Convergence Entertainment, la Giapponese Rockwell Eyes (la stessa che ha prodotto Hana to Arisu e Ichikawa Kon Monogatari) e la Canadese V Project Canada Productions. Interpretato da Kevin Zegers (Transamerica, L’alba dei morti viventi di Snider, Wrong Turn, la serie televisiva Gossip Girl) è la storia di un vampiro che lavora come insegnante e che segue un rituale del tutto inusuale per nutrire il suo bisogno primario di sangue; cercare l’identikit della ragazza ideale tra potenziali suicidi; nel cast Yu Aoi, che aveva lavorato con Iwai per All About Lily Chou Chou e Hana to Arisu, e più recentemente nel bellissimo segmento di Tokyo! diretto da Joon-ho Bong, Keisha Castle-Hughes, Rachael Leigh Cook, Kristin Kreuk, Adelaide Clemens e Amanda Plummer che ha dichiarato più volte di aver accettato felicemente di lavorare con Iwai, regista che ammira moltissimo sin dalla diffusione nei paesi anglofoni di All About Lily Chou Chou. Girato nella vastissima area forestale delle zone occidentali di Vancouver, nelle dichiarazioni di Iwai, sembra ci siano state tutte le intenzioni di riprodurre le condizioni climatiche dell’isola di Hokkaido. Il cinema di Iwai ha sempre affidato una parte importante alla cura della colonna sonora, basta pensare al lavoro tra reale e virtuale (merchandising e siti fake inclusi) che è stato approntato per la promozione di Lyly Chou Chou come star, mettendo insieme uno score portentoso, ma anche al lavoro di Takeshi Kobayashi per Swallowtail Butterfly. Per Vampire, Iwai, portando avanti le scelte introdotte da Hana to Arisu, ha composto personalmente l’intera colonna sonora. Il film è stato girato interamente in digitale con attrezzature Canon. L’immagine per  Iwai non è una ricerca del bello convenzionale, come ha dichiarato in una lunga intervista rilasciata a Twitch film durante la lavorazione del film dicendo di essere più interessato alla brutalità, al perturbante, all’immoralità che si manifesta in modo bellissimo, come nell’arte di Poe o Georges Bataille.Lo scorso giugno, durante la lavorazione del film, la Entertainment Tonight Canada è andata a curiosare sul set di Vampire; questo il video condiviso su Youtube.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=Bt-mPBciFjQ&feature=player_embedded[/youtube]

Redazione IE Cinema
Redazione IE Cinema
Per contattare la redazione di Indie-eye scrivi a info@indie-eye.it Oppure vieni a trovarci attraverso questi profili: Indie-eye Pagina su Facebook | Indie-eye su Twitter | Indie-eye su Youtube | Indie-eye su Vimeo

ARTICOLI SIMILI

CINEMA UCRAINO

Cinema Ucrainospot_img

INDIE-EYE SU YOUTUBE

Indie-eye Su Youtubespot_img

FESTIVAL

ECONTENT AWARD 2015

spot_img