Indie-eye – VIDEOCLIP – Storia e Critica dei Video Musicali

E.L.E.C.T.R.I.C.I.T.Y - "Wagon Songs", il nuovo album degli Stolen Apple piacerebbe a David Lynch. Attraversato da una turbinosa energia elettrica è una potente raccolta di rock songs che mette insieme il meglio del Noise Rock, del proto-punk e della cultura rock anni '90. Sul palco sin dal 1992, pubblicano il loro secondo disco come Stolen Apple a sei anni di distanza da "Trenches". L'occasione per goderseli dal vivo è fissata per il prossimo 29 febbraio presso "Il progresso", nello spazio gestito da La Chute, una delle finestre locali più importanti per la musica dal vivo di qualità. 

Di

A quattro anni di distanza da “Trenches“, il primo album degli Stolen Apple distribuito dalla prestigiosa Clear Spot per il mercato internazionale e da Audioglobe per quello italiano, la band torna con un secondo disco intitolato “Wagon Songs“, nuova raccolta di canzoni inedite che conferma il talento del combo di musicisti fiorentini.
Attivi sin dal lontano 1992 con una serie di progetti che si sono susseguiti negli anni, hanno una lunga esperienza live e possono vantare illustri collaborazioni come quella con il regista Antonio Bellia, per la colonna sonora del suo documentario dedicato a Silvia Baraldini, dove figuravano brani di PGR, CSI e Goodmorningboy.

Riccardo Dugini (Voce, chitarra) Luca Petrarchi (voce, chitarra) Massimiliano Zatini (basso) e Alessandro Pagani (batteria), provengono tutti da una lunga esperienza nell’ambito della musica underground italiana e hanno ottimizzato suono, attitudini e scelte stilistiche proprio con il progetto Stolen Apple.

“Wagon Songs” è un salto qualitativo ulteriore nel loro percorso ed è disponibile su tutte le migliori piattaforme digitali, tra cui Spotify, iTunes, Apple Music, Deezer e Tidal, ma può essere acquistato anche in formato CD attraverso bandcamp.

Noise, proto-punk, rock alternativo anni novanta, queste le coordinate sonore degli Stolen Apple che con Wagon Songs diventano più ricche e potenti anche in termini di impatto sonoro.  A partire dall’opener Suicide immersa in un muro sonoro à la Hüsker Dü, ma capace di mantenere il centro di una pop song che non avrebbe sfigurato nel repertorio dei primi Pavement, la band toscana ha una rara capacità di fondere più stagioni della storia del rock in un suono libero e selvaggio, ma allo stesso tempo dalla forte identità.  Rengade Sun (Brexit), Masturbation, Out of Fashion, solo per citare alcune tracce dell’album, sono potenti viaggi sonori che impostano il tono dell’intera raccolta, attraversata da una turbinosa energia elettrica, sempre più rara nel rock contemporaneo.
“Wagon Songs – raccontano gli stessi Stolen Apple – rappresenta anche un mondo artigiano e sotterraneo che molti non riconoscono più, persi nelle proprie disperazioni quotidiane, travolti e assuefatti dalla stratificazione di pensieri”. 

“Wagon Songs” è stato preceduto dal singolo Renegade Sun (Brexit) / Masturbation, come nella migliore tradizione anni novanta

Stolen Apple – Renegade Sun (Brexit) – Singolo

L’occasione per goderseli dal vivo, considerata la loro esperienza più che trentennale, ha una data da segnarsi sul calendario.

“Wagon Songs” sarà presentato ufficialmente il prossimo 29 febbraio 2020 presso Il Progresso a Firenze, nello spazio gestito da La Chute, una delle finestre locali più importanti per la musica dal vivo di qualità.

Stolen Apple – Live @ Il Progresso – Firenze Via Vittorio Emanuele II 135 – Firenze 
Ingresso Concerto 21:45 – EURO 5 (Riservato soci ARCI)

“Wagon Songs” si acquista sulle migliori piattaforme digitali attraverso questo link

“Wagon Songs” è disponibile anche in formato CD. Puoi acquistarlo attraverso il profilo Bandcamp degli Stolen Apple

Gli Stolen Apple sono anche su Facebook

 

Michele Faggi

Michele Faggi

Michele Faggi è un videomaker e un Giornalista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Toscana. Si occupa da anni di formazione e content management. È un esperto di storia del videoclip ed è un critico cinematografico regolarmente iscritto al SNCCI. Scrive anche di musica e colonne sonore. Ha pubblicato volumi su cinema e new media.