Indie-eye – VIDEOCLIP – Storia e Critica dei Video Musicali

Il Natale di Marco Parente è una commuovente elegia dello scarto e dell'assenza. Un'osservazione sul vuoto, alla ricerca del pieno. "Acceso Natale" è il suo regalo, in free download grazie a Pippola Music 

Di

Pippola Music dona un bel singolo del musicista di origini napoletane intitolato “Acceso Natale”.

Il brano di Marco Parente è in free download da questa parte

Parente si inserisce in modo personalissimo nella tradizione dei grandi autori che si sono cimentati con la festa più importante della cristianità, sia per adesione che attraverso un netto rifiuto, oppure semplicemente recuperandone l’afflato comunitario.

Da Sufjan Stevens a Bob Dylan, da Ella Fitzgerald a Tom Waits, dai La Crus di Natale a Milano fino ai Big Star, dagli standard riletti alle composizioni originali la lista è infinita e forse arriva fino all’artista più coraggioso e disturbante di tutti, David Bowie, che con Blackstar tinge la stella della natività con il colore della morte.

Anche il Natale di Parente non è banale, tantoméno convenzionale. C’è tutta l’onesta e il coraggio di una visione amorosa disincantata, ricca di spirito ma anche di motti di spirito, dove il rovesciamento non è mai un trucco cinico che bara con l’ascoltatore, ma arriva dalla consapevolezza che sotto la coltre nevosa, c’è una realtà complessa e semplice allo tempo stesso.

Parente è un poeta e si cimenta in questo caso con quello che rimane del racconto elegiaco, con i soldatini abbandonati in soffitta che tanto ricordano quell’immagine dell’infanzia che vorremmo tanto recuperare, anche quando non ci riesce.

Sul divano insieme a mio fratello, aspettando il piccolo lord in tv che non ci commuove più, perché siamo diventati grandi, ma i grandi a natale muoiono come i loro soldatini, abbandonati giù nella cantina, su nella soffitta, è normale è la selezione del Natale

 

Michele Faggi

Michele Faggi

Michele Faggi è un videomaker e un Giornalista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Toscana. Si occupa da anni di formazione e content management. È un esperto di storia del videoclip ed è un critico cinematografico regolarmente iscritto al SNCCI. Scrive anche di musica e colonne sonore. Ha pubblicato volumi su cinema e new media.