giovedì, Gennaio 21, 2021

Michele Faggi

Michele Faggi è un videomaker e un Giornalista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Toscana. È un critico cinematografico regolarmente iscritto al SNCCI. Scrive anche di musica e colonne sonore. Si è occupato di formazione. Ha pubblicato volumi su cinema e new media. Produce audiovisivi
Advertisment

Tu mérites un amour di Hafsia Herzi: recensione

Tu mérites un amour è il debutto nel lungometraggio dell'attrice Hafsia Herzi, che nel film interpreta Lila, trentenne appena scottata dall'infedeltà di Remi. Per dimenticarlo e alla ricerca della stessa intensità, si perderà tra una relazione e l'altra, tra un fugace incontro e le qualità vitali di una città apolide.

Adolescentes di Sébastien Lifshitz: recensione

Adolescentes segue il percorso affettivo e famigliare di Emma e Anaïs nel periodo di formazione tra i 13 e i 18 anni. Cinque anni di storia intima e personale che il regista Sébastien Lifshitz fa coincidere con la storia francese recente.

My French Film Festival 2021. Il programma dell’11/ma edizione

My French Film Festival, evento online che con il supporto di UniFrance, promuove il nuovissimo cinema francese da undici anni. Presentata oggi la nuova edizione 2021 e i dieci lungometraggi del concorso. Online dal 15 gennaio al 15 febbraio, tutti i dettagli.

Montelupo Fiorentino Film Festival 2020, fino al 14 Febbraio su Tele Iride

Mentre è già pronto il bando per l'edizione 2021, quella 2020 del Montelupo Film Festival è in onda fino a Febbraio sull'emittente mugellana Tele Iride. Una scelta interessante, legata all'evento unico del broadcasting. Ce ne parla il fondatore del festival Lorenzo Ciani

Il decalogo di Kieślowski su Amazon Prime. Buona notizia, a metà

Il Decalogo di Krzysztof Kieślowski su Amazon Prime e la differenza tra uno spazio culturale di approfondimento e un supermercato

La finestra socchiusa (The Window) di Ted Tetzlaff: recensione

La finestra socchiusa è il tesissimo noir che Ted Tetzlaff, direttore della fotografia anche per Alfred Hitchcock, diresse nel 1949 come adattamento da un racconto di Cornell Woolrich molto vicino per temi e sviluppo a "La Finestra sul Cortile". Una finestra separa lo sguardo di un bambino dalla complessa rete di relazioni sottesa dalla città, incluso il rischio di vivere.

Il nome dell’amore (Deadline at Dawn) di Harold Clurman: recensione

Deadline at Dawn, distribuito in Italia con il titolo de "Il nome dell'amore" è il primo e unico film diretto dal regista teatrale Harold Clurman, membro fondatore del Group Theatre. Sceneggiato dal sodale Clifford Odets a partire da un romanzo di Cornell Woolrich, fu realizzato con la collaborazione del grande William Cameron Menzies, co-regia non accreditata del film. Noir atipico e transgenerico tra toni oscuri e la causalità della commedia situazionale, entra ed esce dal ventre oscuro di New York come un'incessante fuga verso la luce.

Incatenata (The Chase) di Arthur Ripley: recensione

The Chase, uscito in Italia con il titolo di "Incatenata" è il noir di Arthur Ripley tratto dal romanzo di Cornell Woolrich "The Black Path of Fear". Radicalmente diverso dalla versione dello scrittore americano è il film più infedelmente fedele tra quelli desunti dalla sua opera.

Michele Faggi

Michele Faggi è un videomaker e un Giornalista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Toscana. È un critico cinematografico regolarmente iscritto al SNCCI. Scrive anche di musica e colonne sonore. Si è occupato di formazione. Ha pubblicato volumi su cinema e new media. Produce audiovisivi