Indie-eye – Cinema – Rivista di Critica Cinematografica

Il Ca' Foscari Short Film Festival è il primo festival Europeo organizzato interamente da una università ed è interamente mandato avanti dai giovani della Ca' Foscari. Grazie alla direzione artistica e organizzativa di Roberta Novielli, può essere considerato come una delle vetrine più importanti a livello internazionale per la presentazione di cortometraggi. Ecco tutti i premi della sesta edizione, conclusasi ieri 19 Marzo 2016, i link alle nostre recensioni e quelli al canale di documentazione video del Ca' Foscari Short Film Festival 

Di

La giuria internazionale della Sesta Edizione del Ca’ Foscari Short Film Festival,  composta dal massimo esperto di animazione Giannalberto Bendazzi, dal regista indiano Girish Kasaravalli e dal regista giapponese Takashi Shimizu ha assegnato i quattro premi del Concorso Internazionale. Il concorso viene  vinto dal cortometraggio La silla de la vida (The Chair of Life) dello spagnolo Carlos Villa, presentato durante la seconda giornata del festival (qui la recensione su indie-eye).

Il premio, costituito da una scultura in vetro di Murano, ideato dalla vetreria artistica Vivarini, è stato consegnato da Michele Bugliesi, Rettore dell’Università Ca’ Foscari di Venezia e dal giurato Girish Kasaravalli.

Il premio Levi per la miglior colonna sonora va invece al documentario Gleichwewicht (Keeping Balance) dell’austriaco Bernhard Wenger, presentato sempre durante la seconda giornata del festival (qui la recensione su indie-eye)   mentre la menzione speciale Volumina e la menzione speciale Vivarini sono state assegnate entrambe allo splendido Under the Sun del regista cinese Qiu Yang, presentato durante la seconda giornata (qui la recensione su indie-eye)

Per il Concorso Veneto vince il primo premio Two Faces di Riccardo Tonon , mentre la menzione del VideoConcorso Pasinetti è andata a Fleeting Time di Riccardo Dall’Acqua. Il Premio del  Video-concorso Short&Sostenibilità a What Weee Are – Weee Are Cutter Ants di Alessio De Marchi e Alessandra Turcato

Il Premio “Olga Brunner Levi” istituito dalla Fondazione Ugo e Olga levi onlus in collaborazione con il Ca’ Foscari Short Film Festival è dedicato al miglior videoclip realizzato da studenti delle scuole superiori di secondo grado di tutta Italia avente per soggetto la performance musicale femminile o il rapporto tra condizione femminile e la musica nella storia. Il vincitore, deciso da una giuria composta da Roberto Calabretto, Roberta Novielli e Luisa Zanoncelli, è stato il video AAH Venessia di Alice Fraccaro con la seguente motivazione: Il lavoro presentato da Alice Fraccaro si segnala per la finezza del concetto, la ricchezza dei riferimenti artistici e per il controllo del gesto che riesce a innalzare una simbologia semplice all’essenzialità dell’espressione; nel gioco primo piano/sfondo la dimensione materiale dei corpi, dissolta nel movimento dell’acqua e della luce, è efficacemente recuperata nel sovrapporsi dell’andamento melodico e dei timbri della voce e degli strumenti.

Durante la premiazione è stato possibile ammirare le performance di Roberta Pennisi con i suoi led in movimento, il cui effetto durante la performance rimane a metà tra il passato del protocinema e il futuro dell’ìlluminotecnica, con motivi visivi che vengono riprodotti grazie all’abilità della performer. Oltre alla Pennisi si è esibito anche Xu Baolong con una dimostrazione con la spada cinese e alcune mosse di wushu.

Il Ca’ Foscari Short Film Festival, lo ricordiamo, è il primo festival Europeo organizzato interamente da una università ed è interamente mandato avanti dai giovani della Ca’ Foscari. Grazie alla direzione artistica e organizzativa di Roberta Novielli, può essere considerato come una delle vetrine più importanti a livello internazionale per la presentazione di cortometraggi. Le scuole coinvolte da cui arriva il materiale sono le più prestigiose di tutto il mondo, segno della centralità dello Short, ma oltre a questo è la qualità professionale e professionalizzante del festival stesso ad essere peculiare per gli studenti che lo organizzano e che lo allestiscono coprendo tutti gli aspetti, dalla comunicazione ai sottotitoli.

Il Ca’ Foscari Short Film festival, durante il corso dei lavori, documenta capillarmente ogni fase, intervista i registi, gli autori intervenuti, i giurati e i curatori delle sezioni speciali che partecipano allo Short. A questo proposito, esiste un canale web-tv raggiungibile attraverso il profilo youtube ufficiale dello Short dove è possibile vedere tutti i video raccolti durante questa e le passate edizioni, incluse le 6 bellissime sigle realizzate dallo staff video guidato e coordinato da Luca Pili.

Ca’ Foscari Short Film Festival il canale ufficiale youtube

Ca’ Foscari Short Film Festival, la Sigla della sesta edizione