Indie-eye – Cinema – Rivista di Critica Cinematografica

Patricia Rozema dirige Into the forest, dal romanzo apocalittico scritto da Jean Hegland a fine anni '90 

Di

Patricia Rozema (Ho sentito le sirene cantare, Mansfield Park) è ferma dal 2008, anno del suo ultimo lungometraggio per il cinema intitolato Kit Kittredge: An American Girl. Il suo prossimo progetto sarà l’adattamento di un romanzo di Jean Hegland scritto alla fine degli anni ’90 e intitolato “into the forest” e pubblicato dalla Bantam Books. Il libro, ambientato nel prossimo futuro racconta della relazione tra due sorelle che vivono sole nella loro casa in mezzo al bosco, nel nord della California. A trenta miglia dalla città più vicina e diverse miglia lontane da altre abitazioni, Nell ed Eva cercano di sopravvivere nonostante la decadenza del mondo tuttintorno, per come lo conosciamo. L’elettricità non è più una risorsa e il gas non si trova più. Il libro è stato paragonato dalla critica al testo più noto di Margaret Atwood, “A Handmaid’s tale” (il racconto dell’ancella) ed è un racconto cupo e disperato. Il film dovrebbe essere interpretato da Evan Rachel Wood ed Ellen Page e la Rozema curerà personalmente l’adattamento. La Page ha appena finito di girare con Bryan Singer il nuovo X-Men: Days of the Future past e presto sarà sugli schermi nel noir di Zal Batmanglij e Lynn Shelton intitolato Touchy Feely. La Wood sarà nella commedia romantica “A Case of You” e ne ha già finito di girare un altra con Andrew Fleming nel suo “Barefoot”