Indie-eye – VIDEOCLIP – Storia e Critica dei Video Musicali

Archivio autore

image

lunedì, Febbraio 8th, 2016

Rome – Anthology 2005-2015: i corsi e i ricorsi della storia

Anthology 2005-2015 si prende l’onere di mettere in rassegna, non cronologicamente ma attraverso un accostamento sensibile, alcuni passi dell’opera omnia di Rome

venerdì, Gennaio 22nd, 2016

Six Organs of admittance – Hexadic II: un desolato fado dall’oltretomba

Non si trovano canzoni in Hexadic II ma schizzi, brevi e brevissime tracce o accenni volti a comporre una nenia senza soluzione di continuità ad un desolato fado dell’oltretomba

mercoledì, Gennaio 6th, 2016

Tortoise – The Catastrophist: la recensione

The Catastrophist non sfugge alle contraddizioni che i Tortoise si portano dietro da sempre. Fanno se stessi, recuperandosi, plagiandosi, autocitandosi con un album che suona perfetto dall’inizio alla fine, quadrato e senza eccessi, ma che non stride...

sabato, Gennaio 17th, 2015

Last Ex – s/t: la recensione

Il chitarrista e il batterista dei Timber Timber in un nuovo progetto pubblicato da Constellation Records. Viene meno l'afflato folk ma rimane l'impatto cinematico. Minimali e oscuri come certo post rock chicagoano

sabato, Gennaio 17th, 2015

Avec le Soleil Sortant de Sa Bouche – Zubberdust!: la recensione

Un clone dei Magma il nuovo progetto di Jean-Sebastien Truchy dei Fly Pan Am, riadattato per l'estetica Constellation

mercoledì, Novembre 12th, 2014

Novanta – Best-Selling Dreams: la recensione

Manfredi Lamartina aka Novanta con il suo Best-Selling Dreams, coltre di feedback invernali

mercoledì, Settembre 10th, 2014

Ylium – Empire Of Light: la recensione

Dietro la coltre elettronica Empire of light cela un'anima antica, verace e sanguigna che nasconde elementi tra garage, grunge e wave. Ottima opera prima dei veneziani Ylium pubblicata da Seahorse Recordings

lunedì, Settembre 8th, 2014

The Lay LLamas – Ostro: la recensione

Gioele "Herself" Valenti e Nicola Giunta rendono omaggio all'Ostro, il vento di mezzogiorno che prosciuga l’aria e secca la gola; che sa di Africa, di Mediterraneo in calore. Psichedelia, Kraut, musica etnica

lunedì, Luglio 7th, 2014

Hiss Tracts – Shortwave Nights: la recensione

Un esordio pubblicato da Constellation quello di Hiss Tracts che esordio in realtà non è ma il lodevole, notturno, proseguimento di un percorso edificante iniziato già da tanto tempo.

martedì, Giugno 24th, 2014

Ought – More Than Any Other Day: la recensione

Se le sorprese latitano per l'esordio dei Canadesi Ought, More Than Any Other Day oltre ad una serie di influenze riconoscibili risulta estremamente vitale, positivo, godibile e onesto. Un curioso cortocircuito temporale destinato ad un pubblico maturo.

Pagine 1 di 8 1 2 3 4 5 6 8