giovedì, Agosto 11, 2022

Fausto Corvino

Fausto Corvino nasce a Caserta, nel 1989, di primavera, nel secondo pomeriggio. Vive a Roma da 6 anni, quasi 7. Aggiorna con frequenza la lista dei luoghi preferiti. Scrive tanto, cose molto diverse tra loro. Spesso si meraviglia. E questo lo rassicura.

Coreacore – Lottoventisette: la recensione

I CoreAcore ripropongono i classici della tradizione musicale romana in una veste un po’ rock e un po’ folk. Lottoventisette è l’album di debutto. Una sintesi sonora ben riuscita tra il classico e il contemporaneo.

Pipers – Juliet Grove: la recensione

Juliet Grove è il secondo album dei Pipers, band nata a Napoli nel 2007. Erano partiti alla ricerca di un sound folk-pop inglese e sono tornati a casa con un disco molto convincente. Importante il contributo del produttore Gavin Monaghan.

Eusebio Martinelli e la Gipsy Abarth Orkestar – Apolide: la recensione

Apolide è il secondo album inciso da Eusebio Martinelli insieme alla Gipsy Abarth Orkestar. Musiche gitane e sonorità mediterranee si incontrano in un lavoro discografico realizzato da musicisti di diversa provenienza geografica ed artistica.

Dilaila – Tutorial: la recensione

Tra il pop femminile dell’Italia che non c’è più e il rock melodico, l'ultimo lavoro dei Dilaila è un piacevole tuffo nel passato.

Le luci della centrale elettrica – Costellazioni: la recensione

Costellazioni è il quarto lavoro delle luci della centrale elettrica, al secolo Vasco Brondi. Un album di grande spessore, in cui il giovane cantautore emiliano porta la sua scrittura a dei livelli che non aveva mai raggiunto prima.

Egokid – Troppa Gente su Questo Pianeta: saremo mai tutti felici?

“Troppa Gente su Questo Pianeta”, l’ultimo lavoro discografico degli Egokid. Un album pop che nasconde una lunga analisi esistenziale. La band formatasi a Milano 14 anni fa affronta temi musicalmente difficili e riesce a convincere

L’amore fin che dura: i “Non voglio che clara” tra l’amore e la paura

I Non Voglio Che Clara pubblicano il loro quinto album, dopo una pausa discografica che durava dal 2010. L’amore fin che dura, dieci brevi racconti dal piglio realista accompagnati da melodie crepuscolari. La fine è il tema centrale.

Yugo in Incognito – Uomini senza gomiti è dissacrante e divertente

Simpatici, divertenti e satirici, ecco Yugo in Incognito

Fausto Corvino

Fausto Corvino nasce a Caserta, nel 1989, di primavera, nel secondo pomeriggio. Vive a Roma da 6 anni, quasi 7. Aggiorna con frequenza la lista dei luoghi preferiti. Scrive tanto, cose molto diverse tra loro. Spesso si meraviglia. E questo lo rassicura.