Indie-eye – Cinema – Testata giornalistica di Cinema

Harry Selick, mentre è ancora alle prese con la lunga e accidentata lavorazione di The Shadow King, dovrebbe adattare una versione live action del romanzo per ragazzi di Adam Gidwitz pubblicato in italia con il titolo di "in una notte buia e spaventosa" 

Di

Dopo aver abbandonato l’idea di portare sullo schermo The Graveyard Book di Neil Gaiman, che sarà probabilmente realizzato in forma live action da Ron Howard, Harry Selick lascia per un attimo l’animazione stop motion per  una versione live action di A tale Dark & Grimm, il romanzo per ragazzi scritto da Adam Gidwitz e pubblicato in italia da Salani con il titolo di “in una notte buia e spaventosa”, dove Hänsel e Gretel catturati dalla strega mangia-bambini, superano i confini della storia e cominciano a vagare nell’universo delle fiabe incontrando buona parte delle fiabe già raccontate dai Grimm; pericoli oscuri, terre popolate da streghe feroci e persino il Diavolo, ma ciò che conta è che i due ragazzini solo così riusciranno ad essere i veri artefici del proprio destino. C’è nella storia di Gidwitz più di un riferimento con il mondo di Coraline, l’ultimo lungometraggio d’animazione diretto da Selick a tutt’oggi, al di la della lunga e accidentata gestazione di The Shadow King che lo sta tenendo ancora impegnato.

 


 

Alberto Giannini

Alberto Giannini

Classe 1966, Perugino e con alle spalle una tesi sulla "fenomenologia" Pasoliniana, si dedica alla scrittura "sul" cinema con la stessa passione con cui monta e smonta i circuiti integrati che maneggia per vivere.