martedì, Dicembre 1, 2020

Day of the Dead – Il giorno degli Zombi di George A. Romero. 2 Dischi Blu Ray

Indispensabile edizione di "Day of the dead", capolavoro romeriano presentato da Midnight Classics in doppio Blu Ray con sei ore di contenuti extra. Video unboxing e recensione dei contenuti speciali in dettaglio

Criticato ingiustamente quando uscì nelle sale, il terzo titolo della saga romeriana degli Zombi è diventato negli anni uno dei film più importanti del genere, alla pari dei capolavori che lo precedono: Zombi e La Notte dei Morti Viventi. “Dawn of the Dead” esce finalmente anche in Italia con un’edizione completa, grazie alla label Midnight Classics, che ha pubblicato un box limitato a 1.000 copie con più di sei ore di contenuti speciali. Ne parliamo in dettaglio dopo il video unboxing, buona visione.

Il potere, la scienza e gli Zombi: l’umanità sottoterra

Ambientato dopo gli eventi raccontati in ZOMBI, con la terra ormai invasa dai morti viventi, si concentra su un piccolo gruppo di ufficiali militari e scienziati trattenuti in una struttura sotterranea nelle Everglades della Florida. A corto di rifornimenti e attrezzature, oltre che psicologicamente e fisicamente provati, cercano di contrastare l’avanzata degli Zombi, che sulla superficie è ormai diventato un compito impossibile. “Day of the Dead” esamina le conseguenze psicologiche e sociali della piaga che ha sconvolto il mondo ed è un film che risulta sorprendentemente attuale. La dottoressa Sarah Bowman deve affrontare i pochi militari guidati dal violento Capitano Rhodes, animato da un nazionalismo estremista e fuori luogo. Nel frattempo, il capo scienziato Dr. Logan crede che gli zombi possano essere addestrati dopo aver eseguito numerose dissezioni chirurgiche. Tra questi “Bub”, cavia preferita da Logan, che sembra far riemergere un briciolo di coscienza. Ma a quale prezzo?
Visto oggi, risulta un film davvero terrificante, non tanto per il gore estremo, merito del grande Tom Savini, ma per le domande che Romero sollecitava: in una crisi globale in cui i rappresentanti principali della scienza, della politica e dell’esercito sono ridotti ai minimi termini, l’incapacità di gestire una crisi di proporzioni globali, evidenzia l’emergere dei morti viventi come specchio prossimo venturo della società. L’umanità, ridotta ai minimi termini attraverso i principali rappresentanti del potere, vive irrimediabilmente isolata.

I contenuti extra del Blu Ray di “Day of the dead”

Il compendio Extra assemblato da Midnight Classics è una ricca ed esaustiva raccolta di dietro le quinte, interviste e making of davvero preziosa. Più di sei ore di materiale complessivo utilissimi per comprendere l’avventura realizzativa del film, noto anche per tutti gli aspetti pragmatici, la prostetica e i minuziosi dettagli necessari per ottenere il risultato voluto. Da Joe Pilato (il terribile capitano Rhodes) fissato al pavimento mentre deve convivere con visione e odore di viscere rancide, fino ad aspetti più tecnici, è una raccolta di materiale davvero unica e allo stesso livello del film.

Oltre al commento audio con tutto il team degli effetti speciali (Greg Nicotero, Howard Berger, Everett Burrell e Mike Deak) e a quello indispensabile con la voce di George A. Romero insieme al mago del make up Tom Savini, l’attrice Lori Cardille e lo scenografo Ctetus Anderson, ce n’è uno aggiuntivo con il regista Roger Avary, autore di film cult come Killing Zoe e Le Regole dell’Attrazione, fan sincero del film di Romero.
Largo spazio ad una serie di dietro le quinte a partire dalle classiche featurette, fino ad uno intermente dedicato al lavoro di Tom Savini.

Piatto forte è “La fine del mondo. L’eredità del giorno degli Zombi“, eccellente documentario retrospettivo in cui il cast e la troupe riflettono sulla realizzazione del film e sul suo conseguente impatto sull’horror e sul genere Zombi in generale. Il cofanetto contiene anche un’intervista dal vivo a Romero presso il Melbourne International Film Festival nel 2008, dove il grande e compianto regista americano esamina maggiormente l’aspetto sociale della saga dedicata ai morti viventi, mentre risponde alle domande del pubblico.
Numerose le gallerie fotografiche, dedicate rispettivamente alle locations, ai dietro le quinte e alle classiche foto di scena.
Il diario di viaggio degli Zombi” e “Joe of the dead: intervista con l’attore Joe Pilato“, sono due contenuti dedicati all’interprete che presta volto e corpo al Capitano Rhodes. Nel primo in particolare, Pilato viaggia tra Irlanda e Scozia incontrando i fan. Sono due contenuti ricchi di aneddoti che ci restituiscono un attore in grande forma nel ruolo di narratore e custode della memoria.

Sotto terra: le miniere del giorno degli Zombi” è un making of del film prodotto da Scream Factory in collaborazione con Cult Magazine, ricco di interviste e aneddoti.

Splendido il documentario vintage intitolato “The Many Days of the Dead“, documentario di 40 minuti diretto da Perry Martin, ricco di informazioni e di interviste d’epoca.

Come tutte le edizioni Midnight Classics, il doppio Blu Ray di “Day of the dead” è corredato di un booklet da collezione ricco di informazioni storico-critiche e di una cartolina da collezione che replica l’artwork originale della locandina del film di Romero.

L’audio del film (italiano e inglese, con sottotitoli in italiano) è un 5.1 DTS HD Master per entrambe le lingue, mentre il video è un 1080p BD50 (aspect ration originale 1.78:1)

Day of the dead – il giorno degli zombi sul sito Midnight Factory

Redazione IE Cinema
Per contattare la redazione di Indie-eye scrivi a info@indie-eye.it Oppure vieni a trovarci attraverso questi profili: Indie-eye Pagina su Facebook | Indie-eye su Twitter | Indie-eye su Youtube | Indie-eye su Vimeo

ARTICOLI SIMILI

Packaging
Contenuti Extra
Qualità audio/video

INDIE-EYE SU YOUTUBE

Advertisment

FESTIVAL

Irish Film Festa 2020. 18 corti in streaming gratuito

Il festival del cinema irlandese presenta 18 corti dal 27 al 29 novembre in streaming gratuito

Moving On di Yoon Dan-Bi: recensione

Il piccolo Dongju e la sorella adolescente Okju vanno a vivere nella casa del vecchio nonno insieme al padre, dopo la separazione dalla moglie. Primo film per la regista coreana Yoon Dan-Bi, racconto di perdita e di formazione visto al Torino Film Festival 2020

Lucky di Natasha Kermani: recensione

Natasha Kermani dirige Lucky, thriller che circoscrive l'aggressione contro una donna all'interno della propria casa. Nessuno prende la cosa sul serio e la grave minaccia mette in crisi certezze e razionalità. Visto al Torino Film Festival 2020

Casa de antiguidades di João Paulo Miranda Maria: recensione

Casa de Antiguidades è il primo lungometraggio del brasiliano João Paulo Miranda Maria. Antônio Pitanga, volto storico del Cinema Novo brasiliano interpreta Cristovam, anziano lavoratore costretto a trasferirsi dal nord al sud del Brasile. Il lavoro in una fabbrica di latticini all'interno di un'ex colonia austriaca acuisce un contrasto culturale e sociale che esploderà in una trasformazione radicale e irreversibile. Visto al Torino Film Festival 2020

Wildfire di Cathy Brady: recensione

Kelly torna dalla sorella Lauren in una città non precisata sul confine tra Irlanda del Nord e Irlanda del sud. Scomparsa per un anno cercherà di ritrovare le origini di un trauma insieme alla sorella, sulle tracce della madre morta e contro le convenzioni del luogo. Wildfire è l'esordio di Cathy Brady visto al Torino Film Festival 2020

ECONTENT AWARD 2015