Woodikid, i video di Yoan Lemoine e le due date italiane

Woodkid sarà in Italia per due date. Giovedi 21 aprile all'Alcatraz d Milano e Sabato 23 luglio a Sesto al Reghena in Piazza Castello per Sexto'nplugged.

1110

Woodkid è il nome d’arte dietro il quale si cela il parigino Yoan Lemoine. Artista proteiforme che viene da un background visuale di tutto rispetto. Studia infatti animazione all’Emile Cohl School laureandosi a pieni voti e mette in pratica le sue competenze per videomaking e vfx anche per altri, dirigendo videoclip, impiegando le sue conoscenze in ambito videoludico e girando i suoi stessi video.

Nel 2011 da vita al suo progetto musicale con il moniker di Woodkid. Numerosi EP, il debutto full lenght nel 2013 (The Golden Age), la colonna sonora per “Desierto” di Jonàs Cuaròn e altre prestigiose collaborazioni. Ci mette sette anni per pubblicare il secondo album, S16 esce nel 2020 per la Island e interpreta a modo suo la fine del primo difficile anno pandemico. Veicolato da una serie di video da lui diretti che esasperano il gusto per la location magniloquente e il set di matrice cinematografica, conferma la volontà dell’artista di esprimersi a 360 gradi con un approccio dove ogni fase, dal lyric video ai visual performativi, è sotto il medesimo controllo e al servizio di un concept che si serve del mezzo visuale come un prolungamento di quello compositivo.

Woodkid sarà in Italia per due date. Giovedi 21 aprile all’Alcatraz d Milano e Sabato 23 luglio a Sesto al Reghena in Piazza Castello per Sexto’nplugged.

Prevendite disponibili su www.ticketmaster.it e www.ticketone.it