mercoledì, Settembre 30, 2020

Woodkid – L’incontro @ Europavox, Clermont-Ferrand, 25 Maggio 2012

[Le Foto dell’articolo sono di Karim Sadli ]

Leggi anche:

Europavox: Intervista esclusiva ad Anna Aaron

Sono in tutto  una manciata di canzoni quelle di Woodkid, ma già incensate tanto da un’utenza mainstream quanto da una falange di snobbettini indie più inflessibili. Il talento di Yoann, regista e visual artist prima che cantante e musicista, ha sempre cercato di servire proprio questo obiettivo, l’incontro dei due mondi, cercando di elevare il primo ad arte mediante la realizzazione di visuals curati e impeccabili, e di sottrarre al secondo l’ambiguità un po’ posticcia del DIY. E così Yoann, diviso tra Parigi e New York, oltre a lavorare con Luc Besson, Sofia Coppola e girare il multi premiato clip Graffiti per una campagna di prevenzione dell’AIDS, ha regalato a Katy Perry la controparte visiva del suo “sogno teenageriale” e ha piazzato l’amica Lana del Rey dentro il Palace de Fontainebleau, tigri incluse, consacrandola con il video di Born To Die il personaggio più chiacchierato degli ultimi anni. I video di Woodkid non sono da meno: un immaginario guerresco e un gusto per l’epica vedono Iron e Run By Run come i primi due capitoli di una microsaga curata nel minimo dettaglio che, ci racconta, si concluderà con l’assemblarsi di una città marmorea, quasi un calco di una storyline à la Final Fantasy VII. Non è un caso che il nostro sia anche un discreto video game-geek e che la Ubisoft abbia impiegato Iron per il trailer del quarto capitolo di Assassin’s Creed. Oltre all’indubitabile bravura il segreto di Yoann sta proprio nel trovarsi a cavallo tra contesti così diversi: geek & fashionista, indie & epic pop, Rihanna & The Shoes. A Clermont-Ferrand è di fatto il grande nome del giorno 1 di Europavox, dove viene accolto dalla stampa per un breve incontro di presentazione, in cui Yoann descrive il suo progetto quasi sinestetico di ibridazione delle arti.

Ci parli un po’ del tuo attesissimo album The Golden Age?
The Golden Age è un album che parla del passaggio dall’infanzia/adolescenza all’età adulta, un aspetto della vita che mi ha sempre appassionato e che ora mi ossessiona, perché è quello cui sto andando incontro. Ho lavorato per un po’ di tempo a un personaggio, descrivendone la storia. È la storia molto simbolica, metaforica, di questo bambino cresciuto nella foresta, in mezzo alla natura, che attraversa diversi stati emozionali, anche di grande delusione, per poi risollevarsi e imbattersi in una grande città, che per me è il simbolo dell’età adulta e della maturità.

Quel bambino sei dunque tu?
Non completamente. Appartiene più a ciò che viene chiamato “fantasy eroico”. È un mondo che ho immaginato e creato, sicuramente ispirato alla mia storia personale, ma è molto più… enfatizzato, mi verrebbe da dire. L’“età dell’oro” è l’infanzia da cui provengo e, va specificato, nel disco io dico “the golden age is over”, perché parlo di quel momento in cui lasci la casa dei tuoi genitori e incontri il mondo, i problemi della vita. Ho impiegato il marmo spesso nelle immagini di questo disco e la città che si vede nei video è fatta di marmo. Il legno che rappresenta il bambino viene pietrificato da questo incontro e si trasforma a sua volta in marmo. (continua nella pagina successiva…)

Giuseppe Zevolli
Giuseppe Zevolli
Nato a Bergamo, Giuseppe si trasferisce a Roma, dove inizia a scrivere di musica per Indie-Eye. Vive a Londra dove si divide tra giornalismo ed accademia.

ARTICOLI SIMILI

INDIE-EYE SHOWREEL

i più visti

VIDEOCLIP

Outtakes – Ain’t Nobody Else: Il videoclip che unisce tre studi creativi torinesi

Ain't Nobody Else di Outtakes è R&B ed elettronica contemporanea, ma è anche il veicolo di un progetto audiovisivo creativo che unisce tre studi di Torino: Allume Film, Grey Ladder e Bodega. Ce ne parla Andrea Porcu, il regista del video.

Vast Asteroid – Poison Fang: Il video di Christian Stephen

Christian Stephen dirige il video per i losangelini Vast Asteroid.

Creep Show – Modern Parenting: violenza chiama violenza, il video di Favourite Colour: Black

Il nuovo video di Creep Show diretto da Chris Turner: Modern Parenting

Cosimo Bianciardi & Intima PsicoTensione – L’uomo Obliquo: il video di Ottavia Pani e Chiara Fontanella

Cosimo Bianciardi & Intima PsicoTensione è il nuovo progetto di Cosimo Bianciardi dei Le Mòn, condiviso con due veterani della musica italiana come Fabrizio Orrigo e Umberto Bartolini e con il bassista Leonardo Carbone. Ad anticipare l'album il singolo de "L'Uomo Obliquo", adesso anche video diretto da Ottavia Pani e Chiara Fontanella

Colapesce, Sospesi. Il nuovo video di Ground’s Oranges

La Bay of Blood di Mario Bava, i colori di Luciano Tovoli e Ubaldo Terzano. Il nuovo video di Zavvo Nicolosi e del talentuoso collettivo catanese Ground's Oranges realizzato per Colapesce e interpretato da Valentina Lodovini. Sospesi.

INDIE-EYE SU YOUTUBE

TOP NEWS

IRuna – Fuori Tempo, il videoclip di Maurizio Montesi

Fuori Tempo, la contagiosa danza di IRuna per le strade di Roma nel bel video di Maurizio Montesi.

The Fall – Imperial Wax Solvent – il doppio vinile limitato esce ad ottobre

Imperial Wax Solvent è lo splendido album dei The Fall pubblicato nel 2008. Cherry Red lo ripubblica in doppio vinile, includendo la versione scartata dal mix conclusivo. Imperdibile

Iggy And The Stooges – “You think you’re bad, Man?” – Cinque live inediti. Il box da collezione

"You think you're bad, Man?" è il nuovo box da collezione con 5 cd che include cinque live inediti di Iggy and The Stooges del periodo "Raw Power"

Dj Gengis, Un’altra Brasca: il videoclip d’animazione di Racoon Studio

Racoon Studio realizza il nuovo video d'animazione per Dj Gengis

Bon Iver – AUATC, il videoclip di Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson

Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson, premiatissimi art director per Bon Iver, realizzano il nuovo video per AUATC a fini benefici.

ECONTENT AWARD 2015