venerdì, Gennaio 22, 2021

Take That due date in Italia: Lucca Summer Festival e Auditorium Parco della Musica, Roma

30 anni di carriera per i Take Taht con il greatest hits live 2019. Due date italiane per l’oiccasione, il 28 giugno al Lucca Summer Festival in Piazza Napoleone e il 29 giugno a Roma presso l’auditorium parco della musica. I Take Taht si aggiungono al cartellone della prossima edizione di Lucca Summer Festival, dopo il nome di Elton John il cui concerto è stato annunciato per il prossimo 7 luglio. I Biglieetti per i Take That saranno in vendita dal 28 settembre su ticketone e sul sito ufficiale della D’alessandro e Galli
I Take That hanno inoltre confermato l’uscita di Odissey, un greatest hits album che porta l’ascoltatore in un viaggio attraverso l’incredibile storia di una delle più band britanniche di maggior successo di tutti i tempi. Prima dell’uscita dell’album i fans potranno avere un assaggio di quanto sta per arrivare con la pubblicazione del singolo “Pray (Odissey Version)” che sarà disponibile da oggi.L’album “Odissey”, prodotto da Stuart Price, uscirà il 23 Novembre e conterrà 27 brani che attraversano 3 decenni della storia della band, dal loro debutto con “Take That and Party” del 1992 ad oggi.

L’album vedrà anche la partecipazione di alcuni special guest insieme a 3 brani inediti che daranno seguito a quella che si può facilmente definire come una delle più grandi storie pop mai raccontate. La track list completa verrà rivelata più avanti.

Odissey è ua celebrazione sia del passato che del presente dei Take That, un viaggio emozionale attraverso tutte le loro incarnazioni. L’album è impreziosito con racconti della loro vita, costruendo una narrativa storica intorno alle canzoni, la storia di 5 teenager del nord dell’Inghilterra che sono diventati una delle più grandi boy band di tutti i tempi prima di dividersi e poi ritrovarsi di nuovo 9 anni più tardi in quella che ha rappresentato una delle più sensazionali reunion mai viste. “La storia è assai folle si ci pensi” dice Howard. “Volevamo raccontare la storia della band” aggiunge Mark “la storia di cosa ci è successo. Se devi avere anche solo un disco dei Take That, questo è quello da prendere”.

Il doppio album è un mix tra le loro più grandi hits ed alcune versioni “brillantemente re-immaginate” dei classici dei Take That, con nuovi entusiasmanti arrangiamenti. “Alcuni brani sono stati reinterpretati ma senza togliere ciò la gente ha amato quando li ha ascoltati” die Gary. “Devi essere rispettoso ma allo stesso tempo devi avere l’ambizione di fare emergere qualcosa di nuovo”.

Se c’è una cosa che i Take That non sono mai stati è essere prevedibili, dai temi degli album alle produzioni epiche dei loro live shows. “Odissey” è un’altra lente attraverso il quale i fans possono apprezzare il lavoro di una band che ha raggiunto il n.1 in classifica con 6 album e che ha venduto più di 45 milioni di dischi in 30 anni.

Gary Barlow, Howard Donald e Mark Owen sono i Take That nel 2018 e continuano la storia di una delle band di maggior successo della storia. Formatisi nel 1989 con 5 elementi, hanno raggiunto subito il successo con i loro primi due album che hanno raggiunto rispettivamente il N.2 e il N.1 in classifica. Il terzo album “Nobody Else” ha confermato il loro successo globale con 6 milioni di dischi venduti e N.1 in classifica raggiunto in 11 paesi. L’uscita dal gruppo di Robbie Williams ha determinato lo scioglimento nel 1996 che si è poi riunito nel 2005 con 4 elementi per il The Ultimate Tour. Questo ha rappresentato una delle più grandi reunion di sempre con 3 album che hanno raggiunto il N.1 nel giro di 4 anni. Il ritorno di Robbie nel 2011 in “Progress” li ha visti battere il record di velocità di vendita per il 21° secolo. L’uscita di Williams e Jason Orange ha lasciato il gruppo con 3 membri che hanno fatto uscire gli album “III” e “Wonderland” che hanno raggiunto il disco di platino. La loro longevità e abilità di creare una pop music eterna ha portato i Take That sulla vetta del British Pop Music e “Odissey” celebre il loro posto tra le più grandi pop band della storia.

Redazione IE
Per contattare la redazione di Indie-eye scrivi a info@indie-eye.it || per l'invio di comunicati stampa devi scrivere a cs@indie-eye.it

ARTICOLI SIMILI

INDIE-EYE SHOWREEL

i più visti

VIDEOCLIP

Harlem, someday soon, il video

Il terzo video tratto da Hippies degli Harlem, uscito per Matador, è Someday soon; diretto da Aaron Brown & Ben Chappell sotto il moniker di Focus Creeps

Hollowblue e Sukie Smith: “Wild dogs run” miglior video al 3D Film Festival di Los Angeles

Gli Hollowblue possono vantare due primati: essere stati i primi in Italia ad avere un video in stereoscopia 3D ed aver vinto con questo, al 3DFF a Los Angeles, il premio come miglior video clip tridimensionale

Prince – Sign ‘O’ The Times, il film: la recensione del Blu Ray

Tra artificio e verità della performance, "Sign 'O' The Times" è grande Cinema. La recensione del film di Prince, finalmente in Blu Ray anche per l'Europa, grazie a Turbine Media Group

INDIE-EYE SU YOUTUBE

TOP NEWS

The Fall – Imperial Wax Solvent – il doppio vinile limitato esce ad ottobre

Imperial Wax Solvent è lo splendido album dei The Fall pubblicato nel 2008. Cherry Red lo ripubblica in doppio vinile, includendo la versione scartata dal mix conclusivo. Imperdibile

ECONTENT AWARD 2015