Indie-eye – VIDEOCLIP – Testata Giornalistica di Musica & Immagini

Torna puntuale come un orologio il festival delle Colline giunto con l'edizione 2014 al numero 35 

Di

Trentacinque anni di musica ed eventi all’insegna della qualità e con un approccio trasversale ai generi del panorama nazionale e internazionale, questo il Festival delle Colline di Poggio a Caiano.

È un festival che come pochi altri mette insieme qualità, sperimentazione, nomi di alto livello e richiamo e produzioni indipendenti, con un coraggio che non ha molti rivali. Quest’anno poi, è in programma una grande serata che metterà insieme talenti del territorio con guest-star del Jazz e del Pop, ovvero la Colline All Stars progetto guidato dal trombone di Gianluca Petrella e che lega i talenti della scuola di Musica Ottava Nota di Poggio a Caiano a star del Jazz come Franco Santarnecchi, la vocalist Titta Nesti, Stefano Tamborrino alla batteria, Marco Cattarossi al basso e Tommaso Macelloni alla chitarra. Tra tradizione e presente, standard e divagazioni pop.

Da non perdere la prima nazionale di Heidi Browne, cantautrice inglese martedì 15 luglio alla Chiesa di Bonistallo di Poggio a Caiano (biglietto 5 euro)

Mentre Giovedì 17 luglio alla Villa Il Mulinaccio di Vaiano (biglietto 8 euro) si rinnova la collaborazione con l’Orchestra della Toscana con Matteo Beltrami, mentre il ruolo di solista è affidato alla tromba di Donato De Sena.

“Maledetto colui che è solo”, album-progetto che segna l’incontro tra Mauro Ermanno Giovanardi e i Sinfonico Honolulu, in concerto martedì 22 luglio alla Villa Giamari di Montemurlo (biglietto 5 euro).

Doppio appuntamento giovedì 24 luglio: all’Anfiteatro del Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci (biglietto 8 euro – nell’ambito di Prato Estate 2014) il Trio Servillo, Girotto, Mangalavite presenta il progetto “Fútbol” ispirato ai racconti di Osvaldo Soriano.

Effervescente e onnivora vocalist svizzero-ghanese, classe ’78, Joy Frempong, in arte OY, è ormai una star internazionale, lunedì 28 luglio alla Corte delle Sculture della Biblioteca Lazzerini di Prato (biglietto 5 euro – nell’ambito di Prato Estate 2014).

“Ciampi ve lo faccio vedere io” è la produzione originale del Festival delle Colline che chiude questa edizione 2014, mercoledì 30 luglio alla Rocca di Carmignano (biglietto 8 euro). Per la prima volta uno spettacolo di Bobo Rondelli tutto dedicato a Piero Ciampi

Inizio spettacoli ore 21,30 (ad eccezione del Trio Servillo, Girotto, Mangalavite, ore 21). Visti i prezzi contenuti, i biglietti non saranno disponibili attraverso i circuiti di prevendita. Sarà possibile prenotarli al numero 0574 / 531828 o via mail a i.aiazzi@centropecci.it e ritirarli la sera stessa degli spettacoli, senza aggravio di spesa.

La trentacinquesima edizione del Festival delle Colline è organizzata dal Comune di Poggio a Caiano e Regione Toscana in collaborazione con i Comuni di Prato, Carmignano, Montemurlo e Vaiano. Con il contributo di Estra S.p.A Prato, A.S.M S.p.A. Prat, Consiag S.p.A. Prato e Publiacqua. Direzione artistica di Silvia Bacci per Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci.