venerdì, Novembre 27, 2020

Il grande ritorno dei fluxus, un nuovo album a febbraio

I FLUXUS stanno per tornare.
La storica punk band torinese annuncia un nuovo album. S’intitola “NON SI SA DOVE METTERSI” e uscirà l’8 febbraio. E’ un grande e atteso ritorno a 17 anni dal loro ultimo disco, l’omonimo “Fluxus” (2001).

“Il titolo “Non si sa dove mettersi” è una citazione degli Stormy Six ed è una frase che riassume bene la situazione. Non si sa dove mettersi, c’è una mancanza di posto. È una descrizione della dimensione in cui ci troviamo tutti. È come se ti fossi alzato un attimo e ti avessero preso il posto in cui stavi prima, un po’ come il gioco delle sedie.”

Fluxus

I Fluxus sono un gruppo collettivo verticistico autodisorganizzato nato nel 1991 a Torino.

Pubblicano il loro primo disco nel 1994/95 il cui titolo “Vita in un pacifico nuovo mondo” è preso in prestito dalla rivista “La Torre di Guardia” distribuita dai testimoni di Geova e caratterizzata da una copertina rappresentante un mondo utopico psichedelico in cui belve feroci ed esseri umani convivono in pace.

Nel 1996, insieme a Marco Mathieu e Tax Farano (Negazione) e con la produzione artistica di Iain Burgess (Big Black, Tar, Mega City Four) pubblicano l’album “Non Esistere”. Che ad oggi non esiste più in quanto le copie restanti dalle vendite non pagate dall’allora produttore esecutivo vennero in seguito date al macero dal distributore Self che le custodiva in magazzino. E’ il disco più raro.

Nel 1998 esce per le edizioni de il Manifesto “Pura Lana Vergine” le cui 15.000 copie vendute hanno contribuito, insieme ad altri titoli di altri artisti, alla sopravvivenza del giornale e meno a quella dei fluxus.

Nel 2001 esce il disco omonimo “fluxus”, caratterizzato da una copertina rosa e l’immagine di un maiale crociato. I vegani lo amano anche se i fluxus non sono mai stati vegani. Roy Paci inserirà una visionaria tromba eclettica su gran parte del disco.
Teo Theardo curerà il remix del brano “Talidomide”.

Nel 2005 viene registrato un disco dal titolo “Satelliti e Marziani”. Disco che nessuno ha mai ascoltato e che non è mai stato pubblicato, tutt’ora inedito, prodotto da Kotami Araichi, famosissimo produttore giapponese inventato e mai esistito.

Nel 2014, dopo 9 anni di pausa, i fluxus tornano a suonare insieme e dopo due uniche date dal vivo decidono di registrare un nuovo disco.

Le registrazioni in presa diretta del nuovo disco sono state completamente autoprodotte.
Il nuovo disco si intitola “Non si sa dove mettersi” e per pubblicarlo viene scelta la strada del crowdfunding attraverso la piattaforma Musicraiser.
Viene stampato un VINILE a tiratura limitata (300 copie numerate).

I fluxus sono:
Franz Goria – Voce e chitarra
Luca Pastore – Chitarra basso
Roberto Rabellino – Batteria
Fabio Lombardo – Chitarra

Fleisch Agency
Agenzia di comunicazione, ufficio stampa, hub comunicativo 2.0. Dal 2005 FLEISCH è un ufficio stampa, ma soprattutto un marchio di qualità che in questi anni ha contribuito al successo di alcuni dei dischi più importanti del panorama musicale nazionale collaborando con le principali label italiane indie e major.

ARTICOLI SIMILI

INDIE-EYE SHOWREEL

i più visti

VIDEOCLIP

Emilie Nicolas – Wild one, il video erotico di André Chocron

André Chocron dirige il video erotico di "Wild one" per Emilie Nicolas, con finale a sorpresa

DonnaKatya & The Superfeed – Poetry Is Not Good To Eat: dal cellulare al cd

Donna Katya & The Superfeed esordiscono con “Poetry Is Not Good To Eat” pubblicato per garage records. L'album e il video di "Love on tape"

Joe Goddard e il video di She Burns diretto da Soandsau

Soandsau dirigono il video per Joe Goddard (Hot chip) cantato e interpretato da Mara Carlyle. She Burns si ambienta in un obitorio ed è un piccolo capolavoro di arte digitale...

Modern Jesus il video di Ag-Rojas per Portugal the man

Nuovo video di Ag-Rojas per Portugal the man

Lydmor – Killing Time: il videoclip diretto da Jennifer Rossander in anteprima per l’Italia su indie-eye

Jennifer Rossander, conosciuta come Lydmor è la pop diva danese nota per singoli come "i love you". Per il suo ritorno indie-eye presenta in esclusiva per l'Italia il singolo e il video di "Killing Time", autoritratto ed elegia urbana allo stesso tempo, con uno statement della stessa Lydmor. In esclusiva.

INDIE-EYE SU YOUTUBE

TOP NEWS

IRuna – Fuori Tempo, il videoclip di Maurizio Montesi

Fuori Tempo, la contagiosa danza di IRuna per le strade di Roma nel bel video di Maurizio Montesi.

The Fall – Imperial Wax Solvent – il doppio vinile limitato esce ad ottobre

Imperial Wax Solvent è lo splendido album dei The Fall pubblicato nel 2008. Cherry Red lo ripubblica in doppio vinile, includendo la versione scartata dal mix conclusivo. Imperdibile

Iggy And The Stooges – “You think you’re bad, Man?” – Cinque live inediti. Il box da collezione

"You think you're bad, Man?" è il nuovo box da collezione con 5 cd che include cinque live inediti di Iggy and The Stooges del periodo "Raw Power"

Dj Gengis, Un’altra Brasca: il videoclip d’animazione di Racoon Studio

Racoon Studio realizza il nuovo video d'animazione per Dj Gengis

Bon Iver – AUATC, il videoclip di Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson

Aaron Anderson & Eric Timothy Carlson, premiatissimi art director per Bon Iver, realizzano il nuovo video per AUATC a fini benefici.

ECONTENT AWARD 2015