Indie-eye – VIDEOCLIP – Storia e Critica dei Video Musicali

Ispirati dai disegni dei bambini delle comunità afferenti a L'Albero della Vita Onlus, Nicholas Baldini dirige il nuovo video per ALFA, aiutato dai vfx di Marco Cataldo e dalla fotografia di Stefano Bella. La recensione di "Wanderlust!" 

Di

L’aretino Nicholas Baldini, 22 anni, a maggio aveva partecipato al concorso “I Will!” promosso congiuntamente dalla Fondazione Arezzo Wave Italia, Giovanisì di Regione Toscana e Cesvot. In quell’occasione aveva vinto con un breve spot realizzato in split screen intitolato “Wake Up!” premiato per favorire “l’immaginazione emotiva“, come l’aveva definita Erriquez della Bandabardò, testimonial di un concorso sospeso tra buoni sentimenti e necessità sociali. In realtà, prima, durante e ovviamente dopo questa opportunità, Baldini si è dedicato anima e corpo nella realizzazione di video musicali, girando in poco più di due anni clip per Tommycassi, lo stesso ALFA, Shade, Ros, Oliver Green, Boro Boro, Dasdenis  e accelerando la produzione negli ultimi sei mesi con modalità e ritmi a dir poco ipertrofici. 
Wanderlust!” per ALFA è l’ultimo dei suoi video e segue gli altri successi  di Andrea de Filippi, incluse le nove milioni di visualizzazioni per la clip di “Cin Cin“, video verticale che in parte espandeva le intuizioni già sperimentate per “Playboy“, la clip realizzata da Baldini per Dasdenis.

Come negli ultimi video realizzati dal videomaker toscano, il set di “Wanderlust!” contiene un mondo intero sottoposto a continui attraversamenti, cambi di prospettiva, sconfinamenti da una dimensione all’altra, come nei migliori concept coreografati. Da parte sua, oltre all’immaginario videografico di matrice statunitense, sembra attingere ad un bacino di idee che mette insieme serie televisive, piccoli racconti di formazione basati sull’universo delle graphic novel per adolescenti e tutta l’esperienza inserita nella cornice dello storytelling digitale coevo. 
In questo caso il digitale gli serve per ampliare le possibilità coreografiche del set, aprendolo agli interventi Vfx di Marco Cataldo dell’Insynch Lab, vero deus ex machina degli effetti digitali in ambito videomusicale, ricordiamo il lavoro svolto per “Musica che resta” de Il Volo e “Senza farlo apposta” di Federica Carta e Shade. Cataldo disegna arcobaleni, fa esplodere fuochi artificiali, creando una cerniera tra lo spazio e la fotografia curata dall’ottimo Stefano Bella, steadicam operator dalla lunga esperienza, che qui ha lavorato moltissimo con i colori, partendo da un palloncino rosso ed elaborando una gamma cromatica in linea con gli obiettivi del progetto.

Il videoclip di “Wanderlust!” è infatti realizzato in collaborazione con “L’Albero della Vita Onlus”, a cui verrà devoluto il ricavato dagli ascolti del singolo su Spotify. La clip include i disegni realizzati dai bambini di una delle comunità ed è chiaro come Baldini e Bella abbiano in qualche modo ricreato un mondo finzionale ispirato direttamente a quelli. 

Indie-eye Videoclip è la prima testata italiana dedicata integralmente ai Video Musicali dalla parte di chi li realizza. Indie-eye, testata giornalistica online attiva dal 2005, ha implementato a partire dal 2007 la prima rubrica italiana dedicata ai video musicali dalla parte di chi li realizza, per trasformare a partire dal 2014 il secondo portale del network nel primo portale italiano interamente dedicato ai video musicali. Il primo portale di indie-eye è Indie-eye Cinema, testata digitale dedicata all’informazione, alla critica e alla storia del cinema. Se Vuoi sapere come funziona Indie-eye Videoclip e come proporre un video, leggi le nostre FAQ

ALFA – WANDERLUST! (Prod. Yanomi) – il video diretto da Nicholas Baldini

 

Michele Faggi

Michele Faggi

Michele Faggi è un videomaker e un Giornalista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Toscana. Si occupa da anni di formazione e content management. È un esperto di storia del videoclip ed è un critico cinematografico regolarmente iscritto al SNCCI. Scrive anche di musica e colonne sonore. Ha pubblicato volumi su cinema e new media.