giovedì, Dicembre 8, 2022

Mac DeMarco – This Old Dog: la recensione

Ennesimo lavoro nell’arco di pochissimo tempo per Mac DeMarco che si dimostra a tutti gli effetti per quello che è: una macchina da guerra della produzione discografica. Musicista a dir poco eccentrico, DeMarco potrebbe essere saggiamente definito un idiot savant. In lui convivono una sopraffina arte e capacità di composizione cui si oppone la malevole (se non inesistente) capacità di stare al pubblico cospetto di chicchessia senza creare scompiglio.

Ne sono esempio le sue uscite davanti alle telecamere e ai microfoni durante le quali il nostro si è divertito parecchio a mettere in imbarazzo se stesso e tutti i presenti giocherellando col il microfono o infilandosi le bacchette della batteria nei posti più inconsueti del proprio corpo.

Mac DeMarco // This Old Dog – il video ufficiale

Uscito semi indenne da un periodo di droghe moleste, DeMarco è riuscito a confezionare un album gradevole senza scadere nella noia. Studiato nei minimi dettagli e prodotto in modo sopraffino, This Old Dog è un movimento in 13 tempi lineare (molto più di quanto sia la psiche di DeMarco) e sbarazzino.

Trovano spazio sia le ballate country (My Old Man) sia le divagazioni col kazoo (Still Beating) senza alterare l’equilibrio sonoro dell’album. Ricorrendo pochissimo al supporto della musica elettronica This Old Dog veleggia nei territorio della musica acustica di quell’andamento leggero e smooth senza osare intrepide scale sonore o vocalizzi da pop star.

Qualcuno dirà che This Old Dog è un disco da sottofondo e in un certo senso è vero; DeMarco esplora i territori naif e sbarazzini della musica alt-folk, si lascia andare a romanticherie mantenendosi a igienica distanza (Baby You’re Out) e non pretende di rivoluzionare alcunché della musica. Il ragazzone di Edmonton segna, per ora, il miglior album in carriera.

Giulia Bertuzzi
Giulia Bertuzzi
Giulia vede la luce (al neon) tra le corsie dell'ospedale di Brescia. Studia in città nebbiose, cambia case, letti e comuni. Si laurea, diventa giornalista pubblicista. Da sempre macina chilometri per i concerti e guadagna spesso la prima fila.

ARTICOLI SIMILI

GLOAM SESSION

spot_img

CINEMA UCRAINO

spot_img

INDIE-EYE SHOWREEL

spot_img

i più visti

VIDEOCLIP

INDIE-EYE SU YOUTUBE

spot_img

TOP NEWS

ECONTENT AWARD 2015

spot_img