Indie-eye – VIDEOCLIP – Storia e Critica dei Video Musicali

Cara, al secolo Daniela Resconi, torna con un secondo ep e questa volta il salto di qualità si sente. Non guardarmi ci consegna quattro tracce già mature per immaginarci un convincente debutto sulla lunga distanza 

Di

Di Daniela Resconi e del suo progetto solista a nome Cara avevamo già parlato in occasione dell’uscita dell’ep di debutto. Non Guardarmi continua a proporre la stessa forma breve e include quattro brani che ci sono sembrati un bel salto in avanti rispetto all’esordio. Tutte le incertezze sulla strada da intraprendere che un brano come “Ti fai male solo tu” rappresentavano, sembrano ormai lontane, e di quella forma internazionalizzata, ormai appannaggio di ciò che è rimasto del rock fm, non rimane alcuna traccia.

La Resconi si fa ancora influenzare dalla Cristina Donà più intimamente acida e porta dalla sua un’essenzialità che sorprende (Big Bang, solo per un attimo), non rinunciando ad uno spirito più genuinamente rock che sembra reinterpretare l’esperienza condivisa con The Loud Voice. La title track è infatti strutturata con quell’incedere contagioso che alla malinconia del songwriting tipico della Resconi, applica una forma vintage, handclaps inclusi, molto convincente e comunicativa, creando un’alchimia speciale tra voce e chitarre.

A questo punto attendiamo la prova sulla lunga distanza con positiva curiosità

Cara – Non guardarmi, il video

Cara
Non guardarmi

volume up, 2015 | pop | rock
TRACKLIST:

Non guardarmi | la realtà | Big Bang | Solo per un attimo

 

Bruno Martini

Bruno Martini

Bruno: una laurea in scienze politiche, musica italiana tra gli ascolti principali, e un amore viscerale per tutte le british invasion